Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Striscioni e corteo, 200 persone in piazza per dire no a Salvini: “La diversità è un valore” fotogallery

Buona la risposta all’iniziativa promossa da “Libera Molise”, cui hanno aderito anche Pci Molise, Casa del Popolo e Uds. Franco Novelli: “La nostra idea fondante appartiene alla costituzione e all’essere cittadini democratici”

La pioggia e il meteo avverso non hanno fermato il corteo anti-Salvini,  puntualmente di scena in piazza Municipio a partire dalle 19.30 di oggi (15 maggio). 

la-protesta-anti-salvini-a-campobasso-150199

Circa 200 persone, almeno stando alle stime circolate nel corso dell’adunata, quelle scese dinanzi al Comune di Campobasso per manifestare il proprio dissenso verso il leader leghista e l’attuale governo gialloverde“Dobbiamo recuperare il senso di comunità e solidarietà cancellato dal decreto sicurezza – ha detto Franco Novelli, di Libera Molise -. La nostra idea fondante appartiene alla Costituzione e al nostro essere cittadini democratici; la diversità è un valore e vogliamo recuperare il senso del rispetto per gli altri. Se non uniamo le nostre forze saremo complici di un degrado sociale”. 

la-protesta-anti-salvini-a-campobasso-150198

Presenti all’appuntamento anche Angelo di Toro (Pci Molise) e Italo Di Sabato (Casa del Popolo): “Quella di oggi – ha commentato quest’ultimo – è per noi una giornata straordinaria, perché nata spontaneamente da un incontro avvenuto appena qualche sera fa nei locali di Casa del popolo. Abbiamo pensato di dare una risposta diversa rispetto a quelle conosciute sinora; senza arrivare cioè allo scontro frontale, anche perché probabilmente in quel caso avremmo perso, sia in termini di piazza che come costruzione del consenso. Ecco come è nata l’idea di realizzare una manifestazione con gli striscioni; la risposta è stata davvero straordinaria e non immaginavamo che fosse così positiva.Tutto questo significa che in fondo c’è una risposta a un governo che non ha realizzato le promesse fatte e che ha innalzato il livello dello scontro”.

Tanti i giovani che hanno aderito all’evento, tra questi anche Oriana Leone, portavoce Uds Molise: “Voglio sottolineare che come studenti non abbiamo mai fatto un passo indietro rispetto alle politiche adottate da questo governo. Crediamo infatti che servano azioni forti, capaci di risolvere i bisogni dei ragazzi, dei giovani, che oggi non si sentono rappresentati da nessuno: le elezioni del 4 marzo sono state esplicative in questo senso”.

la-protesta-anti-salvini-a-campobasso-150196

Vicinanza agli obiettivi della manifestazione è stata mostrata anche dal movimento “Io Amo Campobasso”, che in una nota ha  ribadito la propria “identità antirazzista, antifascista e ispirata ai valori della Costituzione”, sottolineando come gli aderenti del movimento alle manifestazioni odierne abbiano partecipato “senza il simbolo della lista. I nostri firmatari – si legge nel comunicato – aderiranno da semplici cittadini, per preservare lo spirito della protesta pacifica che è stata indetta, per far sentire la voce delle donne e degli uomini liberi  di Campobasso (…).

Formiamo un unico coro di protesta e di proposta, senza simboli di partito, che parli con la voce dei valori fondanti della nostra Repubblica”. L’iniziativa di piazza Municipio, ad ogni modo, si è conclusa senza particolari disguidi o intemperanze di sorta. Qualche intervento le Forze dell’Ordine hanno dovuto invece effettuarlo la notte scorsa, per rimuovere alcuni striscioni ritenuti offensivi – uno posizionato all’altezza del  sovrappasso del terminal bus, l’altro nei pressi della tangenziale – nonché per cancellare alcune scritte apparse sui muri che costeggiano l’Arsarp di Campobasso, in via Vico, a pochi passi cioè dal Centrum Palace pronto ad ospitare Matteo Salvini.