Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sgarbi a Guglionesi per raccontare l’artista Michele Greco Da Valona, autore del trittico esposto a Matera

Il famoso critico d'arte, incantato dalla mostra di capolavori esposti a Matera fra cui un'opera della Collegiata di Guglionesi, racconterà "il Rinascimento visto da Sud" il prossimo 4 giugno, in un evento culturale che arricchisce la festa patronale di Sant'Adamo, nella quale spicca anche la presenza dell'artista Giusy Ferreri.

Da Guglionesi a Matera, capitale della cultura, per celebrare con altre opere d’arte di spessore “Il Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500”, mostra-evento allestita nel museo di Palazzo Lanfranchi e nella quale figura il trittico della Madonna con bambino tra Giovanni Battista e Sant’Adamo.

Opera realizzata da Michele Greco di Valona, nella disponibilità della chiesa di Santa Maria Maggiore di Guglionesi, approdata a Matera per raccontare la bellezza e la preziosità della cultura cinquecentesca che vede tra i capolavori in esposizione anche il trittico della diocesi di Termoli-Larino che la Collegiata di Guglionesi ha l’onore di avere. E che resterà in esposizione fino al 19 agosto prossimo, insieme con altre 180 opere che provengono dai più prestigiosi musei italiani ed europei e sono il simbolo di una cultura eclettica, costruita su scambi e contaminazioni, punto di incontro tra Rinascimento e Mediterraneo.

Il trittico è stato ammirato – proprio a Palazzo Lanfranchi –  da Vittorio Sgarbi, famosissimo critico d’arte, che il prossimo 4 giugno sarà ospite a Guglionesi. Una presenza di rilievo la sua, possibile grazie a un evento culturale di spicco organizzato dal Comune in collaborazione con l’assessorato alla cultura della Regione Molise, la Casa di Dante in Abruzzo, la parrocchia di Santa Maria Maggiore e il comitato per la festività patronale in onore di Sant’Adamo.

Sarà una straordinaria occasione per ascoltare Sgarbi parlare di arte cinquecentesca in riferimento anche all’opera che Guglionesi ha la fortuna di possedere, insieme al trittico della Madonna delle Grazie tra i santi Sebastiano e Rocco, altro capolavoro di Michele Greco da Valona già finito sotto i riflettori del mondo con l’esposizione a Expo Milano 2015 e GMG Cracovia 2016.

Il 4 giugno dunque Vittorio Sgarbi affronterà, all’interno della quinta edizione di sapere Aude –  Ricordando Corrado Gizzi, alle 17 e 30 nella chiesa di Santa Maria Maggiore, il Rinascimento visto da Sud. Un momento culturale di particolare spessore che inquadra e inserisce la festa patronale edizione 2019 di Sant’Adamo in un ambito molto più vasto.

Vittorio Sgarbi ha visitato la mostra di Matera lo scorso 1° Maggio dichiarandosi entusiasta di opere, talune mai esposte prima, ricomposte per l’occasione in uno sforzo ciclopico, riunite per documentare l’originalità e la vivacità di linguaggio della declinazione meridionale del Rinascimento, che vede insieme matrici artistiche differenti provenienti sia da Oriente che da Occidente. La presenza del critico d’arte a Guglionesi sarà uno dei momenti cruciali della festa patronale in onore, che avrà inizio il 1° giugno con la presenza dell’artista Giusy Ferreri sul palcoscenico della villa comunale per un concerto gratuito. In programma anche torneo di calcio, concerto bandistico, lirico e sinfonico, spettacolo di bambini e cabaret.

Qui il programma