Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Patriciello tiene: va per la quarta legislatura a Bruxelles. In Molise meglio di Salvini e Berlusconi

Nonostante il crollo di Forza Italia, il politico venafrano tiene botta e con oltre 81mila preferenze si piazza secondo nella circoscrizione Sud per il suo partito, dato che lo dovrebbe portare alla riconferma all’Europarlamento. In Molise è chiaramente lui il più votato davanti al leader della Lega e a Stefania Gentile del M5S.

In attesa dell’assegnazione definitiva dei 73 seggi che spettano all’Italia nel Parlamento europeo, si può dire che Aldo Patriciello sarà molto probabilmente confermato a Bruxelles. Il politico venafrano è stato il secondo più votato di Forza Italia nella circoscrizione Meridione che comprende, oltre alla nostra regione, anche Abruzzo, Puglia, Campania, Calabria e Basilicata.

In Molise (qui i dati) è chiaramente lui il numero uno delle preferenze, sebbene di poco davanti a Salvini e alla pentastellata Stefania Gentile.

In tutto il 61enne già tre volte eurodeputato ha totalizzato oltre 81mila preferenze nella IV circoscrizione (dato in aggiornamento). È vero che rispetto a cinque anni fa, quando andò oltre 107mila preferenze, perde una bella fetta di voti, ma è da considerare che è riuscito a frenare il tracollo di Forza Italia conservando una posizione di primo piano.

Berlusconi ha raccolto più di 184mila preferenze, ma è stato decisamente superato da Salvini, capace di superare 349mila voti. Per il M5s la più votata è stata Chiara Maria Gemma con 84mila preferenze, mentre nel Pd svetta Franco Roberti a quota 145mila.

Passando al dato tutto molisano, Patriciello svetta con 12277 (quasi 5mila meno del 2014) con Berlusconi a 3357. Piazza d’onore in Molise per Matteo Salvini. Il vice premier ha totalizzato 10021 voti. La terza più votata nella nostra regione è stata Stefania Gentile di Bojano, 9910 preferenze per il M5s.

Ragguardevole anche il risultato dell’agnonese Caterina Cerroni che ha preso 6734 preferenze con il Partito Democratico. Con 2853 voti si piazza bene anche Giorgia Meloni di Fdi, di pochissimo davanti a Mario Mauro dei Popolari per l’Italia con 2832 schede che riportano il suo nome.