Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Omaggio a Federico II di Svevia: sabato la ‘Tavola Federiciana’ dell’Alberghiero termolese

Un sabato diverso, particolare, un ritorno alle origini, al tempo in cui Federico II di Svevia metteva piede a Termoli e realizzava la cinta muraria del Borgo Antico, ristrutturava e fortificava il Castello, distrutto nel 1240 dalla flotta veneziana alleata di Papa Gregorio IX: il tutto grazie alla ‘Tavola Federiciana’ organizzata dall’Istituto Alberghiero termolese in sinergia con il Comune di Termoli, l’associazione ‘Terzo Millennio’ e Puer Apuliae di Lucera.

L’evento, che si sarebbe dovuto tenere il 13 aprile scorso e rimandato a causa del maltempo, rientra nel progetto nazionale de ‘I Venerdì dell’alberghiero’ di cui l’istituto termolese è capofila. I particolari della giornata del 18 maggio sono stati resi noti durante una conferenza stampa tenutasi nella sala convegni della scuola promotrice questa mattina, giovedì 16 maggio. A presenziare la preside ed attuale vicesindaco Maricetta Chimisso, affiancata dal professor Maurizio Santilli e dalle associazioni che hanno aderito all’iniziativa.

Il programma è ricco e coinvolge numerosi figuranti che, vestiti in abiti d’epoca, sfileranno lungo le vie del centro ed intratterranno i presenti. Il divertimento sarà garantito anche dalle esibizioni dei falconieri a Piè di Castello. L’obiettivo è valorizzare la storia della città, infatti non si tratta solo di una “manifestazione con attività ricreativa, ma rivendica l’identità di città storica ed andrebbe ripetuto ogni anno per non spezzare il legame con le nostre radici”, ha commentato Maurizio Santilli.

L’evento si aprirà alle ore 17 con il convegno dal titolo ‘La Tavola Federiciana’ presso l’Istituto Alberghiero ‘Federico di Svevia’ di Termoli, allestito per l’occasione con una scenografia speciale ed a cui parteciperanno i figuranti in abito d’epoca. Alle 18 partirà il corteo storico rievocativo che si spingerà fino al Borgo Antico dove, a Piè di Castello, ci sarà lo spettacolo dei falconieri. Subito dopo si tornerà al punto di partenza, nelle sale dell’Istituto, per una degustazione speciale.

La cena, prevista alle 20.30, è gratuita ed aperta a chiunque voglia prendere parte all’evento, si terrà all’interno delle sale del ‘Federico II di Svevia’: “Avremmo dovuto farla a Piazza Duomo – ha concluso il professore – Ma il maltempo non lascia tregua”. Agli ospiti saranno offerti quattro piatti: una zuppa di fave decorticate con cicorietta saltata all’aglio e pane fritto, il cinghiale cucinato come fosse porchetta, la focaccia con farina di grano saraceno e dolci a base di mandorle e mele.

tavola-federiciana-150251