Mercedes in sosta “ferma” il bus in via Mazzini: arriva il carro attrezzi. Esplode la protesta

L’auto ha impedito il passaggio del mezzo pubblico ed è intervenuta la polizia municipale che ha verbalizzato l’accaduto e chiesto la rimozione del mezzo. Ma per molti cittadini la strada va regolamentata meglio. Il traffico paralizzato per diverso tempo

Caos questo pomeriggio lungo via Mazzini a Campobasso. Un’auto, del tipo Mercedes, regolarmente parcheggiata a spina di pesce ha impedito il passaggio dell’autobus diretto a villetta Flora.

Inutili le manovre dell’autista che ad un certo punto ha dovuto richiedere l’intervento della polizia municipale. Sul posto dunque è intervenuta una pattuglia dei vigili urbani che dopo aver relazionato sul posteggio e su quanto stava accadendo ha chiesto l’intervento il carro attrezzi che ha provveduto alla rimozione dell’auto.

bus via mazzini

Lungo via Mazzini, che da poco è stata interessata dai lavori di rifacimento dell’asfalto non è stata ancora interessata dal ripristino della segnaletica orizzontale che riguarda la strisce blu. Quindi l’ignaro automobilisti pur parcheggiando regolarmente (come si nota anche dalle foto) ha probabilmente posteggiato l’auto qualche centimetro più esposto verso a strada. Ma un avvocato presente sul posto ha invece fatto presente che ci sono tutti i “validi motivi per impugnare un’eventuale verbale perché non era certamente l’automobilista a non essere in regola”.
Tante le persone che si sono affollate sulla zona molte delle quali hanno palesato la situazione caotica che caratterizza via Mazzini soprattutto nelle ore di punta.

Il problema della viabilità è infatti unna questione che riguarda diverse zone del capoluogo. Via Mazzini è una delle strade certamente più trafficate dove trovare parcheggio è alquanto impossibile e proseguire in maniera fluida anche.
La stessa cosa accade anche in via Tiberio altro imbuto per il traffico cittadino. Per non parlare di quello che accade dal semaforo di via San Giovanni fino a salire verso via Piave. A partire dalle 18:00 passare di lì significa entrare in un girone infernale, ci sono chilometri di coda causate dalla strada stretta che conduce al semaforo di via San Giovanni e fino a salire verso il quartiere Cep.