Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Maria Morena Suaria, candidata con la Lega. “Il mio impegno ambientalista per Termoli”

«Nata a Milano ma residente a Termoli da diversi anni, ho deciso che questa splendida cittadina sarebbe stata il luogo ideale per crescere mio figlio: il bene più prezioso che ho.

È vero, le mie radici non affondano in questo territorio e sono un volto nuovo alla politica termolese, ma credo che proprio questi due elementi rappresentino un punto di forza perché mi consentono di analizzare le problematiche del perimetro comunale con occhi imparziali e senza manipolazioni… La mia esperienza ventennale in campo ambientale potrebbe tradursi, inoltre, in un contributo alla collettività. Collaboro, infatti, da decenni  con note associazioni riconosciute dal Ministero dell’Ambiente, spesso dotate di un Corpo di Guardie Eco-zoofile.

Credo che a Termoli occorra un radicale cambio di rotta. L’attuale amministrazione non ha percepito che le problematiche ambientali della città rappresentano la punta di un iceberg che potrebbe travolgere il sistema economico della città e minare il diritto alla salute dei cittadini. Occorre intervenire celermente sul degrado che pervade la periferia, riqualificare la splendida zona di Rio Vivo, monitorare maggiormente le aziende chimiche (visto il picco di mortalità nella zona Termoli/Guglionesi).  Pochi mesi fa è stata sequestrata una discarica abusiva di oltre 4.000 (quattromila) mq nel polo industriale, nessuno ha percepito la gravità dei fatti delittuosi, la notizia è passata inosservata.

Abbiamo un depuratore sottoposto a sequestro penale preventivo e ciò significa (anche se nessuno Ve lo dice) che senza l’autorizzazione di un Magistrato, nessun intervento straordinario potrà essere effettuato. Con l’aiuto di personale qualificato io penserei ad un’opera di contenimento dell’inquinamento del mare per le prossime inefficienze delle condotte (che mi hanno riferito essere vicine al collasso) – attendendo una celere delocalizzazione definitiva.

Occorre rendere la città di Termoli più ghiotta per quella grossa fetta di turisti che sceglie accuratamente dove recarsi in vacanza prediligendo spiagge e strutture animal-friendly (vi assicuro che parliamo di milioni di italiani). Occorre approvare un regolamento per il benessere animale di cui migliaia di Comuni si sono dotati…. Termoli no….siamo alla preistoria.

Ritengo che anche un regolamento istitutivo della figura degli ispettori ambientali possa essere un utile strumento per contrastare il fenomeno dell’inquinamento ambientale a cui potrebbero affiancarsi anche guardie ittiche a difesa del mare.

Credo nell’efficienza e nell’impatto mediatico lodevole di giornate ecologiche, di eventi formativi nelle scuole e nelle piazze con il coinvolgimento delle associazioni ambientaliste locali che da anni si sostituiscono alle Istituzioni denunciando pubblicamente illeciti ambientali.

Infine credo che, anche senza attendere appalti milionari, questa città già con opere di manutenzione ordinaria e monitoraggio più capillare possa garantire a cittadini e turisti un salto di qualità.

Da madre reputo infine vergognoso che in ben cinque anni l’attuale amministrazione non sia stata capace di rimuovere al Parco (e non solo)  altalene e scivoli pericolanti ed arrugginiti. Se i bambini rappresentano il nostro futuro, immaginate che tipo di futuro possono regalarci questi Signori.

Spero quindi che gli elettori facciano scelte ben ponderate ed oculate e che vogliano esprimere la loro preferenza votando in primis la mia esperienza ed il mio impegno quotidiano e secondariamente il mio cognome: SUARIA».