Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Larino città del fiore: luminarie e addobbi di cartacrespa in onore di San Primiano e San Pardo foto

Larino, città frentana, patria dei siti archeologici, del rosone a tredici raggi della Cattedrale dedicata al Santo Patrono San Pardo, del carnevale storico e delle luminarie. Dopo lo straordinario successo delle luci di Natale, installate lungo le vie del paese e che annualmente attirano milioni di persone, il Borgo Medievale si illumina nuovamente proprio a ridosso della festività locale.

Per la festa di San Primiano, il prossimo 15 maggio, e della Carrese di San Pardo del 25, 26 e 27 maggio, l’amministrazione comunale larinese, in collaborazione con la Parrocchia San Pardo, ha installato le luminarie all’interno della città vecchia.

Le luci illuminano il Borgo già da ieri, sabato 11 maggio: un progetto che nasce nell’ambito di ‘Turismo è cultura 2019’, di cui il Comune frentano è Ente Capofila. Il tema selezionato è quello floreale: sono tantissime e coloratissime le centinaia di luci che, magistralmente montate sulle strutture appositamente create, danno vita a decine di fiori di forme diverse, che richiamano uno degli elementi maggiormente caratteristici della Festa di San Pardo.

Un oggetto che è il filone dell’intero mese con i fiori di cartacrespa, preparati a mano nei mesi precedenti la ricorrenza del ‘Maggio Larinese’, che vengono utilizzati per addobbare i 125 carri che sfileranno nei tre giorni di processione lungo le strade, i vicoli del centro urbano e del borgo medievale. Larino si trasforma così in ‘Città del fiore’, anche grazie all’innovativo progetto ‘Borgo Fiorito’, realizzato per l’occasione dall’associazione culturale ‘Larino nel Cuore’ con il contributo del comune frentano.

In settimana sarà inoltre ufficializzato il programma di eventi predisposti dal comune, con un’attenzione particolare rivolta alla promozione culturale e turistica della città. Il tutto nell’ottica della valorizzazione e della promozione del territorio.