Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Italia in Comune ‘benedice’ Battista: “Potrà governare bene con una squadra rinnovata”

C’era il pienone ieri pomeriggio – 21 maggio – all’incontro organizzato da Italia in Comune Campobasso, il “partito degli amministratori”, la formazione politica fondata dal sindaco di Parma (ex M5S) Federico Pizzarotti e che ha in Pino Libertucci il suo referente nel capoluogo molisano.

Alle Amministrative di domenica 26 maggio Italia in Comune Campobasso non correrà da sola, ma è confluita in Centro democratico, una delle tre liste che sostengono Antonio Battista. E lo stesso primo cittadino ieri ha partecipato all’evento elettorale di cui sono stati ospiti Alessio Pascucci (coordinatore nazionale di Italia in Comune), Dario Nanni (Direzione nazionale), la candidata al Parlamento europeo Daniela Aiuto.

Nel corso dell’incontro Pascucci ha rimarcato la validità della scelta di Italia in Comune di sostenere lo schieramento progressista e l’importanza della candidatura di propri consiglieri nella lista di Centro Democratico. Tra questi c’è lo stesso Pino Libertucci, che ha confermato la sua ‘fedeltà’ al primo cittadino uscente e ha fatto un passo indietro sulla possibilità di una corsa solitaria che inizialmente si era delineata.

Libertucci Pino Italia in Comune

Oltre a Libertucci, gli altri tre candidati di Italia in Comune nella lista di Centro democratico sono Luigi Lanzi, Pietro Gaeta e Marina de Castro.

La rielezione di Antonio Battista – ha affermato – darà continuità amministrativa e con una compagine rinnovata sarà una garanzia di buona amministrazione”.

Invece sulle Europee Pascucci ha sostenuto che “il voto utile in Europa è quello alla lista di ‘Più Europa’ e ‘Italia in comune’ in quanto toglierebbe seggi agli schieramenti che sono contro l’Europa”. L’obiettivo è “costruire un polo progressista in grado di contrastare l’ondata populista”.

Invece nel caso in cui il centrosinistra andrà al ballottaggio Federico Pizzarotti verrà a Campobasso.