Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Forza Italia ha le idee chiare: “Campobasso deve tornare ad essere viva”

In piazza Municipio la presentazione dei candidati che sostengono Maria Domenica D'Alessandro. "Questa lista ti assicurerà fedeltà", le parole che il capo della Giunta regionale scandisce guardando l'aspirante sindaco.

C’erano tutti i principali esponenti di Forza Italia in Molise, a cominciare dalla coordinatrice azzurra, l’onorevole Anna Elsa Tartaglione. E poi il governatore Donato Toma e gli assessori regionali Nicola Cavaliere e Roberto Di Baggio. E ancora: il consigliere economico del presidente, Maurizio Tiberio, e il presidente di Sviluppo Italia, Claudio Pian. E ovviamente loro, la candidata sindaca Maria Domenica D’Alessandro e gli aspiranti consiglieri comunali.

“Crediamo in Maria Domenica D’Alessandro e pensiamo che la nostra lista possa esserle di supporto. In questa squadra ci sono persone nuove, persone che hanno già avuto esperienza amministrativa o che si sono distinte per la loro professionalità. Inoltre, ci sono molte donne“, scandisce la Tartaglione. “Crediamo che questo possa essere il punto di partenza per una nuova squadra di governo”.

“Non a caso abbiamo scelto piazza Municipio per presentare i nostri candidati: è il centro della città. Vogliamo che questa città torni ad essere viva, che il corso torni ad essere pieno di giovani che non devono più abbandonare Campobasso e cercare altre città in cui poter studiare, lavorare o usufruire di servizi di cui Campobasso è attualmente carente”.

La Tartaglione non si sbilancia sul risultato della lista: “Se puntiamo ad essere primi? In realtà noi siamo un partito di coalizione, ma speriamo che i cittadini diano fiducia a Forza Italia che ha confermato di essere un partito moderato e coerente“.

Interviene anche Toma. “Questa lista ti assicurerà fedeltà”, le parole che il capo della Giunta regionale scandisce guardando la D’Alessandro. “Conosco le altre liste e tutti i candidati, devo dire che la coalizione di centrodestra è ben fornita. Stai tranquilla che tutte le liste ti sosterranno, sono ben agguerrite. Vogliamo che Campobasso diventi il capoluogo di questa regione, Campobasso è la regione Molise perchè qui confluisce una vasta platea e deve offrire dunque servizi migliori. Noi ti appoggeremo con tutte le nostre forze, andiamo a vincere!”.

Toma D'Alessandro Campobasso

Spazio anche alla candidata sindaco: “La lista di Forza Italia mi riempie particolarmente di orgoglio perchè ci sono molte donne e credo che questo sia un altro segnale (oltre alla presenza di due candidate sindaco donne) importante: il desiderio della nostra comunità di portare le donne nelle istituzioni. Le donne devono essere meglio rappresentate e la loro sensibilità deve essere presente nelle istituzioni”. 

Questi i progetti per Campobasso: “Deve essere una città sicura. La mia amministrazione inoltre darà attenzione ai giovani (che devono restare) e agli anziani. Quindi, deve essere una città più attraente e competitiva, bisogna rivitalizzare il centro storico e non dimenticare le contrade. Pensare ad un piano del traffico”.

Infine, incalzata dalle domande dei giornalisti, la D’Alessandro risponde ad Antonio Battista che l’aveva accusata di essere quasi una ‘candidata invisibile’: “Non voglio polemizzare, ma proprio quando è arrivata la nota stampa di Battista che mi accusava di questo ero ad un incontro con i commercianti di via Mazzini. I fatti smentiscono le polemiche. Mi hanno detto che non ho partecipato al primo confronto televisivo con le liste, ma ero a Roma da Salvini che aveva convocato tutti i candidati sindaci e alle Europee e a cui non potevo rinunciare”.