Dentisti esercitavano senza autorizzazione, chiusi sette studi odontoiatrici

I professionisti scoperti e denunciati dai carabinieri del Nas. Operavano senza avere le certificazioni sanitarie. L'autorità regionale del Molise ha disposto la chiusura delle attività fino a quando non otterranno tutti i documenti utili alla professione

Carabinieri dei Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Campobasso  a conclusione di un controllo svolto presso numerosi studi odontoiatrici del Basso Molise, hanno chiuso in tutta la zona interessata sette strutture.

Nello specifico, dopo aver provveduto a controllare tutti i documenti necessari per svolgere la professione, i militari hanno scoperto che all’interno i professionisti in questione esercitavano senza avere le necessarie autorizzazioni sanitarie per farlo.

Gli studi sono quindi stati formalmente chiusi e il Nas ha provveduto a segnalare le anomalie alla Regione Molise.

L’autorità sanitaria ha quindi disposto la chiusura delle attività che sono state scoperte e non potranno riaprire fino a quando non si metteranno in regola con tutte le certificazioni necessarie.

I sette, inoltre, sono stati denunciati alla Procura di Larino per violazione dell’articolo 193 del testo unico delle leggi sanitarie.

L’autorizzazione ad esercitare la professione è infatti subordinata all’ottenimento di specifici requisiti organizzativi, strutturali e tecnologici che puntano a garantire la sicurezza delle prestazioni effettuate all’interno delle strutture in questione.