Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Comuni, ecco i sindaci eletti. Molti uscenti vengono sconfitti foto

I risultati delle amministrative e i nuovi sindaci nei paesi al voto. A sorpresa diversi fra coloro che erano in carica sono stati battuti

Arrivano i primi risultati dai Comuni più piccoli della provincia di Campobasso che ieri, 26 maggio, hanno votato per il rinnovo degli organismi comunali. A San Giuliano di Puglia, dopo una lunga fase gestita da Luigi Barbieri, il nuovo primo cittadino è Giuseppe Ferrante della lista “Tu protagonista”, che ha avuto la meglio sullo sfidante Carmelo Riggio.

A Colletorto invece dove lo spoglio è finito ha vinto Cosimo Mele. È lui il nuovo sindaco del paese fortorino con 712 contro i 562 di Franco Cerri. 

A Montecilfone Giorgio Manes (centrodestra) vince su Franco Pallotta, uscente, con 187 voti di scarto. (qui la proclamazione)

Sfida molto tirata a Castelmauro dove ha prevalso Flavio Boccardo su Costantino Manes (448 a 410).

A Casacalenda successo sul filo di lana di Sabrina Lallitto con Pleunum Kalena che ha preceduto di soli 8 voti Marco Gagliardi con Idee, impegno, competenza ((626 a 618).

A Palata è stata eletta Maria Di Lena con 527 voti, secondo Marco Manes con 387, terza Maria Elena Ricciuti a quota 231.

A Mafalda sconfitta bruciante per il primo cittadino uscente Egidio Riccioni (260 voti). La fascia tricolore va a Giacomo Matassa (271), terzo Pierluigi Rossi (167) e quarto Ermindo Valentini (144).

Francesco Trolio è stato confermato primo cittadino di Acquaviva Collecroce con 310 preferenze, battuta Candida Grande con 146.

E’ invece Giovanni Marasca il nuovo sindaco di Lucito. Ha battuto Elio Franceschini 221 a 32.

A Rotello ha vinto Michele Miniello con 501, davanti a Maria Antonietta Campolieti con 255.

A Santa Croce di Magliano eletto Alberto Florio che era l’unico candidato sindaco e ha raggiunto il quorum.

Anche a Tavenna il primo cittadino uscente non fa il bis. Simone Spadanuda con 258 voti cede la fascia tricolore a Paolo Cirulli con 266 preferenze.

A Campomarino invece netta la prevalenza di Piero Donato Silvestri sul candidato del MoVimento 5 Stelle De Luca. Sembra dunque profilarsi, come peraltro da pronostico, la vittoria del centrodestra. Va ricordato che a Campomarino il centro-sinistra non è riuscito a fare una lista e l’astensione ha giocato un ruolo determinante.