Comunali, la Lega presenta la squadra e punta al ‘botto’: “Un anno fa abbiamo fatto il pieno”

Questo pomeriggio (7 maggio), in piazzetta Palombo, Mazzuto ha fatto il punto sui temi che accompagneranno la sfida elettorale del prossimo 26 maggio: “Al nostro fianco c’è Salvini, siamo sicuri di riscontrare una risposta importante a Campobasso”.

Su il sipario. La Lega è ai nastri di partenza in vista delle prossime elezioni amministrative e questo pomeriggio (7 maggio) la squadra del ‘Carroccio’ si è ritrovata nella cornice di piazzetta Palombo per presentare ufficialmente la compagine ormai pronta ad affrontare la competizione delle urne.

Tante donne (ben 15 su 32 candidati), tanti volti giovani. A spiccare tra le “quote rosa”, naturalmente, la candidata sindaco Maria Domenica D’Alessandro. Avvocato, 57 anni, è il nome scelto dopo il “passo di lato” di Alberto Tramontano. La professionista ha debuttato pubblicamente lo scorso 23 aprile, quando divenne ufficiale il sostegno di tutti i partiti della coalizione dopo settimane di trattative. 

“Ho accettato di mettermi a capo di questa squadra piena di giovani, di esperienza e di entusiasmo – ha spiegato la D’Alessandro – È una sfida che dobbiamo vincere come Lega e come coalizione; stando vicino alla gente, alle esigenze primarie della comunità, lavorando al sociale, difendendo le bellezze del nostro territorio. La nostra sarà un’amministrazione in discontinuità rispetto a questa visione di città e abbiamo scelto di partire da piazzetta Palombo, luogo di storia e tradizione, proprio perché vogliamo dare un’identità è una dimensione europea alla nostra città”.

Sui temi prioritari: “Esiste un problema sicurezza e l’episodio del sottopasso, accaduto nei giorni scorsi, è emblematico. E poi vogliamo dare attenzione ai giovani, ai nostri ragazzi: dobbiamo contrastare l’allarme droga, sia attraverso l’educazione che con la formazione, ma anche cercando di monitorare le situazioni di rischio, implementando le telecamere e i presidi – ha continuato la candidata sindaco – La nostra sarà una politica del buonsenso e del fare: faremo quello che diremo”.

Lega candidati Campobasso 2019

Felice della squadra allestita anche Luigi Mazzuto, coordinatore regionale della Lega ed assessore esterno nel centrodestra guidato da Donato Toma: “C’è grande soddisfazione per una lista positiva, che porta il segno di Matteo Salvini. Partiamo da piazzetta Palombo perché rappresenta il centro, il cuore, il fulcro di questa città. Siamo sicuri che Campobasso ci darà ancora una volta una risposta importante: l’anno scorso nel capoluogo, durante le consultazioni regionali, la Lega ha fatto il pieno di voti nel capoluogo. Al nostro fianco abbiamo Matteo Salvini – ha concluso Mazzuto – che il 15 maggio tornerà nel capoluogo e la sua azione sarà forte anche a livello amministrativo: ovunque governi, la Lega si contraddistingue sempre per le sue azioni concrete”.

Non manca un ringraziamento particolare ad Alberto Tramontano, consigliere comunale che ha accettato di rinunciare a correre per la fascia tricolore di palazzo San Giorgio in nome dell’unità della coalizione: “Come centrodestra metteremo in campo un’azione determinata e vincente; un’azione possibile anche anche grazie alla disponibilità e al ‘passo di lato’ di Alberto Tramontano, capace di contribuire in maniera importante al percorso che ci ha portato oggi qui, a riunirci attorno al nome di Maria Domenica D’Alessandro. A lui va tutta la nostra stima e considerazione”.

Presente all’appuntamento anche Luigi Petroni, candidato alle Europee: “È questa un’avventura stupenda, sto trovando tanto affetto e tanta stima e mi auguro di poter rappresentare questa terra in Europa. È una sfida che possiamo vincere, per far tornare il sorriso alla nostra gente, ai nostri commercianti, ai nostri imprenditori”.