Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

28 ecoisole, ritiro ingombranti prenotabile on line: parte la crociata anti discariche al Lido foto

Amministrazione comunale, Giuliani Environment ed Ecocontrol insieme per combattere il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti. Per i turisti e chi ha casa al Lido, niente porta a porta ma 28 ecobox dove gettare l’immondizia differenziata. Attivi anche sito dedicato, ecopunto con personale qualificato e altre opportunità

La prima battaglia della nuova Amministrazione comunale di Campomarino è quella contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti. In realtà l’idea è stata concepita ben prima delle scorse elezioni che hanno premiato Piero Donato Silvestri come sindaco, ma è chiaro che il problema delle discariche va preso di petto. Così stamane 31 maggio nella sede del Comune di via Favorita, è stato presentato il nuovo servizio “Differenziare in vacanza’ pensato soprattutto per il Lido.

Primo passo, l’attivazione di 28 ecoisole dove gettare i rifiuti differenziati in qualsiasi momento. Poi un sistema digitale di prenotazione del ritiro degli ingombranti, dei Raee e del verde. Infine personale dedicato in un ecopunto del Lido per aiutare i nuovi utenti nell’applicazione della differenziata.

“Siamo in un momento di rinnovamento generale sia per l’Amministrazione che per la raccolta dei rifiuti urbani – ha esordito Silvestri, in occhiali scuri a causa di un problema a un occhio -. Abbiamo un nuovo sistema che per il Lido è tecnologicamente molto avanzato e personalmente apprezzo molto la tecnologia messa in atto”.

Conferenza differenziata Campomarino

Tuttavia il sindaco non ha nascosto un po’ di timore. “Siamo preoccupati perché essendo molto nuova deve essere compresa, come Amministrazione saremo vigili e di supporto. Occorre collaborare affinché il Lido possa essere il fiore all’occhiello per la raccolta”.

L’ingegner Giovanni Giuliani ha parlato a nome della ditta omonima, la Giuliani Environment di Campobasso, che dal marzo scorso ha in gestione la raccolta differenziata in nove Comuni dell’Unione Basso Biferno. “Abbiamo impostato il servizio in maniera diversa, nei primi mesi i risultati sono incoraggianti. Siamo un po’ preoccupati per il Lido, un conto è educare la popolazione che ora risponde, un altro gli stagionali” ha confidato Giuliani.

Ma cosa prevede il nuovo sistema? “Abbiamo predisposto delle ecoisole con la Ecocontrol. Abbiamo tolto tutti i cassonetti, che erano ricettacolo di rifiuti anche non di Campomarino. C’erano rifiuti di utenti di Ururi, San martino, Portocannone”.

Le ecoisole, già presenti in altri paesi dell’Unione, sono composte da cinque bocchettoni per ognuno dei materiali da conferire (umido, secco, plastica e metalli, vetro, carta). L’utente può azionarle semplicemente strisciano la propria tessera sanitaria e conferire in qualsiasi momento la spazzatura differenziata. “Per qualsiasi esigenza siamo pronti a delle varianti, chiediamo la collaborazione del Comune. A Campomarino i nostri dipendenti hanno ammesso che la rimozione della spazzatura gettata in strada che stanno facendo qui non l’avevano mai fatta prima”.

Conferenza differenziata Campomarino

È toccato a Fausto Di Stefano, titolare della ditta termolese Ecocontrol, spiegare il sistema della novità “Differenziare in vacanza”. “Campomarino prima produceva 3800 tonnellate di rifiuti all’anno. Adesso l’utente avrà molta più facilità di utilizzo”.

Alla base del servizio c’è l’aver differenziato le utenze: quelle domestiche potranno utilizzare una delle 28 ecoisole, quelle commerciali potranno proseguire col porta a porta, mentre i ritiri speciali si potrà prenotare l’arrivo degli addetti della Giuliani. Andando sul sito ‘differenziareinvacanza.it’ si potrà condividere la posizione, l’indirizzo, il civico, il rifiuto e possibilmente anche una foto dello stesso. Il ritiro di ingombranti, Raee o sfalci d’erba arriverà a casa entro 24-48 ore”.

Inoltre al Lido verrà attivato “un ecopunto con personale qualificato presente almeno 16 ore al giorno. Lo si potrà chiamare al telefono per aiuto o informazioni. Sempre all’ecopunto i turisti stranieri, che non hanno la tessera sanitaria, potranno ricevere una speciale carta con cui conferire nelle ecoisole”.

Ancora presto per parlare di multe per chi getterà materiale nel bocchettone sbagliato o differenzierà male, anche se risalire all’autore sarà semplice perché le ecoisole sono monitorate. “Potremo far scattare le sanzioni quando ci sarà la tariffa puntuale. Il nostro sistema è già predisposto”. Intanto sono attive però le fototrappole monitorate dalla Polizia Municipale. L’intero sistema ‘Differenziare in vacanza’ è a carico della Giuliani secondo quanto previsto dall’appalto con l’Unione dei Comuni e quindi non avrà costi aggiuntivi per Campomarino.