Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Termoli Bene Comune candida la prima donna: Marcella Stumpo in corsa per la carica di sindaco

È Marcella Stumpo la prima donna a correre nella prossima tornata elettorale che rinnoverà la giunta termolese. La sua candidatura è stata avanzata dal gruppo ‘Termoli Bene Comune – Rete della sinistra’ che ha deciso di scendere in campo a meno di due settimane dalla presentazione delle liste ed in un clima tuttora incerto.

La notizia è giunta tramite nota stampa qualche minuto fa ed arricchisce il già vasto panorama di liste e civiche interessate alla più alta carica comunale. “La professoressa – si legge – È un’attivista impegnata da lungo tempo, da sempre presente nelle lotte e nelle mobilitazioni del civismo storico tra cui turbogas, nucleare, e che non ha certo bisogno di molte presentazioni”.

Il gruppo ha deciso di candidare un suo rappresentante senza appoggiare altri schieramenti: “una proposta alla città di alternativa concreta e di chiarezza – continua il comunicato – Che rifugge dai giochetti e dai tatticismi elettorali, dagli accordi sottobanco e dai particolarismi”.

La Stumpo è descritta come “una figura di grande umanità, trasparente e di alto spessore morale, sempre dalla parte degli ultimi, che intenderà battersi per tornare ad una città a misura d’uomo, sociale e integrata, per un’amministrazione della cosa pubblica che guardi alle periferie abbandonate, che dia voce a chi vive la città e contrasti con vigore il liberismo delle recenti amministrazioni (quest’ultima in particolare) che ha portato alla svendita del patrimonio pubblico termolese, del proprio territorio e dei propri servizi”.

Una scelta che, fanno sapere dal gruppo della sinistra, “sta ricevendo sempre più apprezzamenti ed attestati di stima. Avremo modo, nei successivi interventi, di illustrare in modo più approfondito e compiuto le nostre idee per la città, i nostri programmi e la squadra che daranno vita a questo progetto, non solo elettorale, ma di grande respiro politico, sociale e culturale e che guarda davvero lontano. Noi siamo la vera alternativa per Termoli”.