Tentato furto da Tecnocaffè: presi due minorenni. A loro carico anche l’accusa di ricettazione

Sono stati fermati ed identificati i ragazzi, scopertisi minorenni, che la notte tra il 2 ed il 3 aprile avevano tentato di derubare il negozio Tecnocaffè. In quell’occasione erano quasi riusciti nel tentativo di furto ai danni dell’attività di via IV Novembre a Termoli: i due, subito dopo la mezzanotte, erano entrati nell’attività di rivendita di cibi e bevande, aperta 24 ore su 24 ed avevano sfondato la porta che dà accesso al locale che vende macchine e capsule compatibili, alla ricerca di contanti.

A bloccarli, però, è stato l’avvio provvidenziale dell’allarme che li ha messi in fuga talmente in fretta da lasciare all’interno del locale anche una bicicletta con la quale erano arrivati. Immediato l’arrivo delle pattuglie della Squadra Volante e dei Carabinieri della Stazione termolese che, dopo aver avviato le indagini, sono riusciti a risalire, in tempi celeri, agli autori del tentato furto.

A confermare la loro identità sono stati gli accertamenti della Squadra Anticrimine e della Polizia Scientifica del Commissariato che, dopo aver raggiunto l’attività la mattina successiva a quella dell’intrusione, hanno provveduto a raccogliere prove utili a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. La bicicletta, nello specifico, rappresenta un indizio chiave: dopo una veloce ricerca, infatti, gli agenti hanno scoperto che risultava rubata. I due l’avevano sottratta da un esercizio pubblico qualche ora prima di tentare il colpo.

Dopo essere stati rintracciati sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria: a loro carico, oltre al reato di tentato furto, anche quello di ricettazione. Per i due ragazzi è stata avanzata anche un’ulteriore proposta, sottoposta all’attenzione del Questore: si tratta della misura di prevenzione che vieta loro il ritorno nel comune di Termoli per tre anni.