Tempi Moderni porta sullo schermo il capolavoro di De Sica ‘Ladri di biciclette’

Dopo il grande successo di Roma di Alfonso Cuarón di giovedì scorso, che ha fatto registrare un’affluenza di pubblico al cinema Oddo di Termoli oltre le aspettative, torna a Tempi Moderni un altro grande capolavoro della cinematografia, questa volta un grande classico italiano nella sua versione restaurata dalla Cineteca di Bologna: Ladri di biciclette, film del 1948 di Vittorio De Sica.

Il film è un resoconto in stile altamente drammatico del disagio sociale, familiare ed esistenziale, immerso nel segno rappresentativo di una città, ma soprattutto di una nazione ancora in ginocchio dopo gli esiti infausti della guerra. La cinepresa rincorre l’inconsolabile, furioso e poi rassegnato vagare dell’uomo e di suo figlio per le strade di una Roma ancora tormentata dalle disgrazie del passato.

“Quanto quelle macerie di guerra di allora ci parlano delle macerie economiche, sociali e politiche dell’oggi? E quanto abbiamo ancora da fare i conti con quel passato? Quanto ancora c’è da ricostruire?”, si chiedono gli organizzatori della rassegna che cercano sempre, con i film proposti, di riallacciare i fili tra passato e presente

L’appuntamento è per giovedì 11 aprile al Cinema Oddo di Termoli nel consueto doppio spettacolo delle 18 e delle 21.