Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Droga dalla Campania al Molise: 2 nigeriani in manette. Gestivano lo spaccio tra il centro di accoglienza e la stazione

Sono stati portati nel carcere di Campobasso i due ragazzi, uno di 26 e l'altro di 29 anni, arrestati a Bojano dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quando sono stati incastrati dai militari, avevano addosso 300 grammi di 'fumo': tra i loro clienti c'erano anche dei minorenni.

Il primo era ospite di un centro di accoglienza di Bojano, l’altro era il corriere che faceva la spola tra il Molise e la Campania. Forse le radici comuni (sono entrambi nigeriani) erano stati il punto di contatto per avviare un’amicizia e poi un ‘business’: il rifornimento di droga nella zona matesina, in particolare di marijuana, che spacciavano nei pressi della stazione ferroviaria e della stessa struttura di accoglienza. 

Carabinieri Isernia

I Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno scoperto e arrestato in flagranza di reato i due ragazzi. Il più vecchio dei due, che ha 29 anni ed è residente nel Salernitano, era il corriere delle sostanze stupefacenti che dalla provincia di Napoli trasportava nel centro matesino.  Mentre il 26enne, ospite di un centro di accoglienza a Bojano, in base agli accertamenti svolti dall’Arma si occupava della distribuzione “al dettaglio” agli assuntori, tra cui ci sono anche diversi minorenni segnalati ai organi preposti.

E’ proprio il via vai sospetto dei ragazzi che aveva attirato l’attenzione di alcuni cittadini. Costoro avevano deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine segnalando quanto accadesse davanti ai loro occhi. E’ da questo momento che l’Arma ha avviato servizi mirati di osservazione e intensificato il controllo del territorio. Fino a quando i due spacciatori sono stati incastrati. Tutto è avvenuto la scorsa notte alla stazione.

All’arrivo del treno proveniente da Napoli, i Carabinieri hanno assistito all’incontro tra i due giovani e li hanno avvicinati.  Probabilmente si erano accorti dello scambio della ‘merce’. Inutile il tentativo di fuga del corriere e del suo complice, prontamente bloccati dai militari e condotti in caserma. Addosso avevano circa 300 grammi di marijuana, che i militari hanno trovato dopo la perquisizione personale. La sostanza stupefacenti, secondo le loro ricostruzioni, era pronta per essere spacciati.

Successivamente la perquisizione dei Carabinieri si è estesa al centro di accoglienza che ospita il 26enne. E qui è arrivata la conferma dei loro sospetti: dalla perquisizione della stanza nella quale dormiva lo spacciatore sono stati ritrovati 275 euro, in banconote da piccolo taglio, provento dell’attività di spaccio.

Sono stati dunque arrestati e portati nel carcere di Campobasso a disposizione dei magistrati della Procura della Repubblica di Campobasso.

“Un altro successo operativo – si legge in una nota dell’Arma – nelle attività di contrasto messe in campo dagli uomini della Compagnia di Bojano per reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti”.

(foto archivio)