Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sequestrati appartamenti e auto di pregiudicato legato a clan mafioso: indagine da Milano alla costa molisana

L'uomo è detenuto per furto e spaccio di droga, non dichiara alcun reddito ma risulta proprietario di case e autovetture. La magistratura di Milano ha emesso decreto di sequestro e la Squadra Anticrimine del Commissariato ha confiscato i beni ai sensi delle norme antimafia. L'indagine continua.

Più informazioni su

Da Milano a Campomarino lido. Una indagine che attraversa l’Italia quella nella quale ha avuto un ruolo importante la Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia di Termoli, che nei giorni scorsi ha sequestrato un appartamento e una autovettura nella disponibilità di un pregiudicato collegato a un clan mafioso.

Il decreto di sequestro è stato eseguito a Campomarino Lido su mandato del Tribunale di Milano, ai sensi della normativa antimafia.

Il proprietario di quei beni mobili e immobili che ora sono finiti nel mirino dello Stato è un detenuto in carcere per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, quindi furti, ricettazione e spaccio di droga.

Si tratta di una persona praticamente senza reddito che però è risultata in possesso di una abitazione di una autovettura e di altri beni mobili nei quali si legge chiaramente la sproporzione di valore rispetto al reddito dichiarato.

Questa la ragione per la quale il Tribunale di Milano ha chiesto e ottenuto il decreto di sequestro dello stabile ai sensi delle leggi antimafia. Una indagine che continua e che conferma ulteriormente i collegamenti tra famiglie legate alla malavita e il territorio molisano, che spesso diventa – come in questo caso – terra di investimenti con proventi illeciti.

Più informazioni su