Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ripartire dalla cucina e dal gusto. Il piano B che piace sempre più: “Mollo tutto e apro un ristorante” foto

18 allievi alle prese con un corso di cucina, quello organizzato in 40 ore da Molise Gourmet, che ogni anno si conferma il punto di una nuova partenza per tanti: "Mollo tutto e apro un ristorante"

Se si parla di rinascita, proprio come la Pasqua insegna, allora la cucina gioca un ruolo determinante per certi versi. Perché se dentro c’è un fuoco che arde, che ti porta inevitabilmente a metterti ai fornelli appena puoi, a provare nuovi sapori e cercare nuovi odori, non puoi di certo nasconderlo. E così finisci che al corso di cucina di Molise Gourmet ti iscrivi, non perdi una lezione nonostante i chilometri di distanza che ti dividono da casa, resti affascinato dagli insegnanti, capti e porti a casa ogni singolo insegnamento e ti metti all’opera per sperimentare. Ma per non farti mancare nulla decidi pure di buttarti insieme al gruppo e sottoporre i tuoi piatti ad una giuria, che di esperienza forse non ne avrà, ma sono pur sempre delle buone forchette e le cose buone le apprezzano.

molise-gourmet-148396

E proprio perchè di rinascita si parla, proprio la cucina, quella tua grande fiamma che vive dentro di te, potrebbe essere l’occasione della vita, una nuova opportunità che incontri e che potresti prendere al volo: lasciare il tuo lavoro e buttarti nella ristorazione. Un punto di partenza nuova, una nuova sfida per fare nella vita ciò che ti piace, ciò che ti rende felice e ti fa stare bene, qualcosa che ti ripaga appieno di tutti i sacrifici e che ti porta al mattino al lavoro con entusiasmo. Proprio come Giuseppe, viso simpatico e occhi gentili, imprenditore da sempre con il pallino della cucina. “C’è poco da dire, quando una cosa ti piace, ti piace ed è per questo che sono qui, la ristorazione è sempre stata parte di me”.

molise-gourmet-148395

O come Christian, tra i più giovani del gruppo, informatico per passione ma con il pensiero ai piatti. Se avrà sbagliato scuola in passato non si può sapere, anche perché non è mai uno sbaglio e si può sempre recuperare. E chissà che quella passione lo porti verso nuove strade.

molise-gourmet-148394

E’ sempre una questione di equilibrio, di dosi e di colori, senza dimenticare mai l’occhio, che vuole la sua parte. Che sia la vita o la cucina, un avvenimento che il destino ti mette sul cammino o un piatto da creare. Ogni singolo elemento fa bene all’anima. Mangiare significa nutrire l’anima – rivela una delle protagoniste – io la penso così ed è per questo che mi sono iscritta, sono appassionata di cucina e ho deciso di provare a mettermi in gioco e sperimentare cose nuove”.

molise-gourmet-148393

Perché Masterchef e gli altri programmi di cucina potranno essere i colpevoli o gli artefici di una cucina catapultata in tv, una sfida all’ultimo piatto, una gara avvincente verso il montepremi. Ma l’amore per gli abbinamenti da creare  nasce ben prima della cucina in tv. “In quei programmi non ci andrei mai – rivela Caterina – io sono davvero amante della cucina, adoro i lievitati e tutto ciò che è legato alle farine, leggo, studio, provo. Adesso con il mio lavoro di estetista e di docente del settore mi sono fermata per dedicarmi a me stessa e non potevo non buttarmi nel cibo”.

molise-gourmet-148392

E poi c’è Giorgio, simpatico e dal cuore d’oro che oltre ai chilometri da fare per raggiungere la sede delle lezioni, l’istituto Alberghiero di Termoli, organizza cene di beneficenza per i bimbi e per chi ne ha più bisogno. “Adesso potrò cucinare anche io alle feste e alle cene di solidarietà, la cucina mi piace e io la “uso” anche per questo, fa bene a tutti“.

molise-gourmet-148391

Così dalla cucina, dove il fermento e l’agitazione inizia dalle prime ore del pomeriggio, dopo le lezioni di cucina con Bobo, Michele Pilla, Antonio Trotta, Francesco Augusto Granchelli e quelle di pasticceria con Daniela Carissimo, sono usciti antipasti di carne, primi di ravioli e gnocchi, secondi di pesce e pure il dolce, una deliziosa sant’Honorè.

“Mi è piaciuto tantissimo – commenta una simpatica signora dal capello corto, occhiali da vista e rossetto fucsia – ma il prossimo anno voglio fare il corso di pasticceria, la amo troppo“. Perché infondo anche nella vita ci vuole sempre qualcosa di dolce e chissà che non diventi anche quella una nuova strada.

molise-gourmet-148397