Ore contate per l’ultimo semaforo di Termoli. Iniziati i lavori, Piazza del Papa avrà una rotonda foto

La rotatoria avrà un'isola centrale del diametro di 16 metri ed una corona girata larga 7. I quattro rami delle intersezioni saranno dotati di attraversamenti pedonali ed un'area verde dove, al centro, sarà posizionata una scultura metallica con la scritta MacTe

Non è un pesce d’aprile, anche se molti potrebbero pensarlo: questa mattina, lunedì 1 aprile, sono ufficialmente iniziati i lavori che modificheranno per sempre il volto di Piazza del Papa, una delle zone più calde della città, punto di focale importanza e di collegamento con il vicino Abruzzo ed il capoluogo. Con una settimana di ritardo sulla tabella di marcia a causa del maltempo, l’inizio del nuovo mese ha dato ufficialmente il via al cantiere che porterà all’eliminazione definitiva del semaforo in favore della rotonda.

Dalle prossime ore la zona cambierà per sempre il suo volto e l’apparecchio con i tre colori, rosso, arancione e verde, l’ultimo rimasto in città, sarà solo un lontano ricordo ben custodito nella memoria dei residenti. Come già annunciato su Primonumero.it la scorsa settimana, infatti, gli operai della Progeco, la società che realizzerà il rondò come opera compensativa, hanno provveduto a delimitare con una recinzione, la classica rete arancione tipica dei cantieri industriali, tutto lo spartitraffico in via America.

rotonda-piazza-del-papa-147323

La statua di Papa Giovanni Paolo II “non si sposterà di un millimetro”, come tiene a sottolineare l’assessore all’urbanistica Pino Gallo a Primonumero.it che lo ha incontrato in loco visto che sta seguendo le fasi iniziali del cantiere. È stata recintata in attesa di un escavatore che dia il via definitivo ai lavori. Il mezzo arrivato stamattina alla buon’ora è risultato troppo ingombrante per questa tipologia di lavori.

Ma come cambierà, in concreto, la zona? I lavori prevedono la realizzazione di una rotatoria con un’isola centrale del diametro di 16 metri e una corona giratoria larga 7 metri. Le isole spartitraffico saranno dotate su tutti e 4 i rami dell’intersezione, da attraversamenti pedonali fruibili anche da persone con difficoltà motorie. Le aiuole saranno caratterizzare da arredo verde e l’isola centrale conterrà una scultura metallica tipo totem riportante la scritta MacTe che indicherà la vicinanza dell’omonimo spazio culturale.

rotonda-piazza-del-papa-147321

I lavori andranno avanti per circa una ventina di giorni, come pronosticato dagli ingegneri, e dovrebbero concludersi entro la fine del mese di aprile e non comporteranno, salvo cause di forza maggiore, interruzione o deviazione del traffico veicolare, dovrebbero concludersi entro fine aprile. Il tutto sperando nella clemenza del tempo: in caso di cattive condizioni meteorologiche il cantiere subirà dei rallentamenti dovuti all’impossibilità di eseguire gli scavi con la pioggia.

“E’ un’opera che i cittadini chiedevano da tantissimi anni – afferma il sindaco Angelo Sbrocca – Perché quell’incrocio è stato più volte scenario di incidenti. Sono quindi molto soddisfatto che la nostra amministrazione l’abbia potuta realizzare. La nuova rotonda di piazza del Papa, insieme a quella di via Giappone e via Arno rendono molto più sicuro uno dei percorso cittadini più frequentati”.

Grande l’attesa dei residenti che ne auspicavano la realizzazione da un paio di anni e che questa mattina si sono fermati mostrando interesse e curiosità per il cantiere e chiedendosi se si trattasse di uno scherzo o del più classico pesce d’aprile. Ed invece, dopo tanta attesa legata a cavilli tecnici, il rondò sta diventando realtà e consentirà di snellire l’enorme mole di traffico della zona che raggiunge picchi altissimi soprattutto negli orari di punta, che coincidono con l’ingresso e l’uscita degli studenti dagli istituti, e nel periodo estivo quando la cittadina diventa fulcro del turismo balneare.