Obiettivo sviluppo e turismo rurale: studenti sulle antiche vie della transumanza fotogallery

Ripercorrere le antiche vie della transumanza alla ricerca di percorsi unici, dimenticati nel tempo, ma che hanno un grandissimo potenziale. È questo il punto focale del progetto ‘Comunicare lo sviluppo rurale’ incluso nei PSR, programmi di sviluppo rurale, destinati alle scuole.

È grazie al finanziamento europeo ed all’Assessorato all’Agricoltura, se gli studenti dell’Ipseoa Federico di Svevia di Termoli hanno potuto ammirare questi percorsi durante la seconda uscita didattica sul territorio molisano. Un’escursione, completamente immersi nella natura incontaminata, che ha visto protagonisti indiscussi gli studenti delle terze e quarte dell’indirizzo Accoglienza Turistica dell’istituto termolese, accompagnati dagli insegnanti Giuseppe Marotta, Eliana Pasquale, Tina Amoruso e Arianna Tilli.

I ragazzi hanno potuto toccare con mano e percorrere le vie che, un tempo, erano battute dalle greggi e dalle mandrie che, accompagnate dai loro pastori, si spostavano dai pascoli collinari o montani verso le pianure e viceversa percorrendo le strade dei tratturi. Un’uscita educativa sotto la guida ambientale ed esperta di Stefano Vitale che ha accompagnato le classi lungo il tratturo denominato ‘Braccio Cortile Centocelle’ che si trova tra Matrice e Campolieto.

Armati di passione, buona volontà e strumentazione per filmare e fotografare le zone, i giovani studenti hanno ammirato le bellezze e le attrazioni dell’entroterra molisano. Un luogo magico ed unico, in cui il tempo sembra essersi fermato. Lungo il percorso hanno visitato ed intervistato i proprietari dell’azienda agricola Del Zingaro nel comune di Campolieto.

Gli imprenditori agricoli hanno accolto il gruppo offrendo e facendo degustare i loro prodotti tipici, nello specifico uova di quaglie e salumi nostrani. Gli studenti hanno potuto visitare l’azienda e l’allevamento delle quaglie e osservare il processo di incubazione e produzione delle uova. Quest’azienda, beneficiaria dei fondi PSR, persegue l’obiettivo di aprire i battenti alle scuole, orientandosi verso un turismo scolastico e diventando fattoria didattica.