Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Mozione del consigliere Ciarniello sul servizio idrico: “No al cambio provvisorio di gestione”

Il consigliere di opposizione Annibale Ciarniello ha presentato (in data 10 aprile) al Sindaco e alla Giunta una mozione relativa alla gestione del servizio idrico integrato della città che sostanzialmente chiede di lasciare che sia la Crea Gestioni a proseguirlo fino a nuova e definitiva assegnazione tramite gara pubblica. Perchè per il consigliere il cambio ora (tanto più che provvisorio) sarebbe inopportuno e arrecherebbe disagi all’intera collettività.

Un po’ di storia. Come noto, il servizio idrico integrato è stato gestito sin dal 1999  dalla società Crea Gestione che si è vista negli anni prorogare di volta in volta l’affidamento. L’ultima proroga, datata dicembre 2017, prevedeva l’estensione della gestione fino al 30 giugno 2018. Il Comune, in prossimità della scadenza ovvero a maggio 2018, ha promosso un’indagine di mercato per l’avvio e l’esercizio provvisorio dell’impianto depurativo in località Sinarca e per la gestione temporanea del servizio. Con determina del gennaio 2019 il Comune ha autorizzato il subentro di una nuova società (ma solo in via provvisoria, fintanto che non si individuerà con una procedura ad evidenza pubblica il nuovo gestore): trattasi della Florio Group. Subentro che dovrebbe avvenire a maggio e che, come si legge in una determina del dirigente ai Lavori Pubblici, “cesserà all’atto dell’individuazione secondo legge del nuovo gestore, essendo lo stesso connesso alla scadenza della proroga del contratto in essere con la società CREA Gestione s.r.l. e all’indisponibilità di questo operatore a proseguire il servizio dopo la proroga scaduta il 30.06.2018”.

 

Il consigliere in quota Lega ritiene invece che non sussista la necessità e l’urgenza di affidare in via provvisoria un “servizio così delicato per poi riaffidarlo al vincitore della gara di appalto” e, considerato che la Crea Gestioni è disponibile a proseguire l’espletamento del servizio fino all’assegnazione definitiva ad un nuovo gestore e che “non potrà esimersi dal proseguire il servizio fino all’individuazione del nuovo gestore” il cambio di gestione non debba avvenire. Questa la sua richiesta così argomentata: “devono essere portati a termine dalla stessa Crea Gestione s.r.l. i lavori di riparazione della condotta di scarico del depuratore sito in area portuale” e, ancora, “il cambio di gestione, seppur temporaneo, di qualsiasi servizio porta sempre a disagi che ricadono sulla collettività in un periodo di massima affluenza per via dell’imminente stagione estiva e balneare”.

 

Ciarniello chiede pertanto di aspettare l’esito della gara che verrà indetta, si suppone presto, “evitando di esporre la collettività ad eventuali disagi”. Le perplessità di Ciarniello fanno il paio con quelle espresse pochi giorni fa dai sindacati che temono che l’affidamento provvisorio alla Florio Group possa trasformarsi in gestione definitiva per via dell’impossibilità di svolgere la gara d’appalto preannunciata.