Quantcast

Marciapiedi e luce, poi l’asfalto: nuova vita per la strada più disastrata della città. E la pagano i privati foto

Iniziati da pochi giorni i lavori di sistemazione di via dei Palissandri, dove sorgono il Centro per l'impiego, l'ufficio del Giudice di pace, un centro medico sportivo, un centro commerciale e numerose altre attività. Da decenni quell'area è malmessa per l'assenza delle opere di urbanizzazione. Un accordo fra i privati e il Comune ha dato il via libera all'intervento che è pagato per due terzi dagli operatori di quella zona

I marciapiedi e l’illuminazione pubblica per cominciare, il nuovo manto d’assalto per completare. Da qualche giorno sono iniziati i lavori di sistemazione della via più disastrata della città, via dei Palissandri, dove sorgono il Centro per l’impiego, l’ufficio del Giudice di pace, un centro medico sportivo, un centro commerciale e numerose altre attività. E sono proprio loro ad essersi fatte carico dell’intervento, dopo un accordo col Comune di Termoli che per questo doppio cantiere pagherà un terzo del totale.

Sì, perché via dei Palissandri è una delle tante aree urbanizzate senza servizi. I costruttori hanno realizzato gli edifici, tralasciando di completare strade e illuminazione pubblica, e in qualche caso persino l’allaccio di altri servizi essenziali.
Quella in questione è una arteria molto frequentata, alla periferia sud di Termoli, per chi da via Corsica vuole dirigersi verso Difesa Grande e dintorni, ma che non dispone delle cosiddette opere di urbanizzazione: passarci con l’auto è una mezza odissea, mentre a piedi si rischia di rimetterci la pelle.

Così dopo decenni di disagi per chi percorre quella strada o abita in zona, qualcosa si è mosso. Nell’autunno scorso la Giunta comunale ha approvato un progetto da 154mila euro redatto dall’architetto Salvatore Panico su indicazione delle attività del posto, che hanno contribuito ognuna in base alla particella comunale che occupano, eccetto una delle maggiori attività di distribuzione dell’area.

Lavori via Palissandri

Di questi 154mila euro complessivi, 55mila verranno coperti dal Comune solo per quanto concerne l’opera di bitumazione. Al momento il cantiere aperto dalla ditta ‘Molise Appalti’ di Guglionesi è quello relativo all’illuminazione pubblica e ai marciapiedi. Solo al termine di questo lavoro si passerà alla bitumazione, per la quale il lavoro è stato affidato alla ditta termolese ‘A.Stra Adriatica Strade’.