La Scuola forense del Molise intitolata all’avvocato Erminio Roberto

La cerimonia si è tenuta questa mattina in tribunale alla presenza della famiglia e di tanti amici e colleghi del professionista scomparso inaspettatamente un mese fa a causa di un malore

La Scuola forense del Molise porterà il nome del compianto Erminio Roberto. Avvocato del foro di Campobasso venuto a mancare circa un mese fa a causa di un malore.

Questa mattina la cerimonia in tribunale in un’aula affollata di amici, colleghi, conoscenti .

Intitolare la scuola del terzo piano del tribunale, all’avvocato Roberto è un’idea che ha trovato tutti d’accordo nel suo ordine di appartenenza. Aspetto che il presidente Demetrio Rivellino ha rimarcato anche durante lì’intervento di apertura della cerimonia. “E questo perché Erminio – ha detto – aveva ancora tanto da imparare”

Erminio Roberto, professionista indiscusso, animo integerrimo era solito confrontarsi con i suoi colleghi in cause che magari li vedevano fianco a fianco e con loro era solito spesso indossare le vesti del giudice per valutare da un altro aspetto la sua eventuale tesi. L’efficacia e l’efficienza della stessa. Ma lui non era soltanto la toga che indossava, che tanto amava e per la quale sacrificava molto del suo tempo. Erminio Roberto era anche e soprattutto sua moglie e le sue figlie che questa mattina in aula erano visibilmente commosse rispetto al ricordo del loro amato papà e marito.

Era l’amico capace di consigli e suggerimenti mai inopportuni e sempre adeguati. Era anche il tifoso del Napoli, squadra del cuore che riusciva piacevolmente a distrarlo dai codici e dalle normative trascinandolo negli sfottò con gli amici. Ma l’avvocato Erminio Roberto era chi non può essere dimenticato senza ricordarne le molteplici sfumature che ne hanno fatto grande l’uomo e il professionista.