Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il Palio di San Timoteo in lizza come miglior evento dell’anno per ‘Premio Italive 2019’

L’evento in grado di riportare indietro le lancette del tempo fino al medioevo e giunto alla sua seconda edizione, è in lizza per il ‘Premio Italive 2019’. Per votare basta andare sul sito e dare 5 stelline

Il Palio di San Timoteo di Termoli in lizza per il prestigioso riconoscimento di Italive che, annualmente, premia i migliori eventi su scala nazionale. Quando mancano due settimane all’evento che si svolgerà lungo le strade del centro cittadino nel fine settimana del 4 e 5 maggio, ecco un nuovo riconoscimento per la due giorni che ripercorre la vita e le gesta del compatrono termolese a cui la città è affezionatissima.

Il Palio dei Rioni - Un tuffo nel Medioevo

Italive è un progetto che ha l’obiettivo di mettere in luce e gratificare i migliori eventi, basati su tradizioni e diversità culturali, organizzati sul territorio, dando spazio anche a città piccole. Patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, promosso da Codacons e Comitas con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti, l’iniziativa informa gli automobilisti su quello che accade nel territorio che attraversano e presenta un calendario aggiornato dei migliori eventi organizzati, anche alla scoperta di eccellenze enogastronomiche.

Il Palio di San Timoteo, invece, non ha bisogno di tante presentazioni: seppure la sua giovane età, visto che questa è solo la seconda edizione, il suo è un successo chiaro, un evento che riesce a richiamare migliaia di persone, come accaduto 2018 (riproposto nel video e nelle foto allegati) quando migliaia di persone hanno invaso il Borgo Antico trasformando Piazza Duomo in un cuore pulsante di divertimento. L’enorme successo raggiunto ha fatto rapidamente il giro d’Italia, tanto da convincere gli organizzatori a raddoppiare l’appuntamento con il medioevo.

L’evento è organizzato da ‘Ordo Cavalieri Termole’ e dall’associazione ‘Pro Loco Termoli’ che da anni hanno l’obiettivo di progettare eventi finalizzati a riproporre personaggi ed accadimenti della Termoli Medievale, quella che dal X al XIII secolo ha caratterizzato la vita della cittadina basso molisana, trasformandone contorni ed abitudini. Grazie alla collaborazione della Parrocchia di San Timoteo, guidata da Don Benito Giorgetta e dalle associazioni locali, il primo fine settimana di maggio ricucirà il rapporto tra uomo e storia, grazie alle esibizioni delle danzatrici, degli artisti di strada, dei giochi d’altri tempi, assieme alla falconeria, agli sbandieratori, ai cortei ed alla sfida dei rioni che animeranno le due giornate e faranno da corredo ad una cena dal sapore medievale alla riscoperta degli antichi sapori.

Le votazioni espresse dai visitatori, saranno raccolte fino a fine anno e giudicate da una commissione di esperti. Per vincere è necessario l’aiuto di tutti. Con un semplice voto si può far conoscere questa splendida iniziativa a chi non avesse ancora la fortuna di averla vista: basta collegarsi al sito italive.it e dare 5 stelline.

Un orgoglio, tutto termolese che il gruppo storico ‘Ordo Cavalieri Termole’ porta in giro per l’italico stivale: il 25 aprile, infatti, sono stati invitati dal rettore della Basilica di San Nicola di Bari per la cerimonia di apertura dei festeggiamenti in onore del Santo, dove parteciperanno alla rievocazione storica del trafugamento delle reliquie. Assieme a loro anche il corte storico ‘Città di Guglionesi’ ed il gruppo storico Onlus Giovanna I D’Angiò di Colletorto.