Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il Centro Anti Violenza presenta percorsi e rete di aiuto alle donne in un incontro aperto

Un incontro aperto, per presentare e condividere le attività svolte dal Centro Antiviolenza di Termoli, con l’obiettivo di rafforzare la rete territoriale e costruire strategie future.

Domani pomeriggio, 16 aprile, alle ore 16, la sala consiliare del Comune di Termoli ospiterà gli operatori del Centro Anti Violenza dedicato alle donne vittime di violenza di genere gestito dalla Cooperativa Be Free, servizio del territorio del Basso Molise operativo nell’Ambito territoriale di Termoli e Larino. Saranno presenti i responsabili dei servizi e i rappresentanti istituzionali per illustrare i percorsi e la rete di aiuto e assistenza del progetto, che fa parte del sistema regionale costituito da 3 centri (Campobasso, Isernia e Termoli) e una casa rifugio, gestita sempre dalla cooperativa Be Free.

Il Cav di Termoli, istituito a settembre 2018, ha allargato e rafforzato lo sportello antiviolenza che aveva sede presso i Servizi Sociali del Comune e oggi è una realtà che conta su una equipe formata da una psicologa, un avvocato e un assistente sociale, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì ogni mattina ma con la possibilità di fissare appuntamenti anche in altri orari e in altre giornate, garantendo la reperibilità tutti i giorni 24 ore su 24.

Al Centro si rivolgono donne che hanno subito violenze o maltrattamenti e, dopo un primo colloquio di accoglienza e analisi della domanda, cominciano un percorso individualizzato che può prevedere sostegno psicologico, consulenza legale, accompagnamento della donna nell’uscita (il più delle volte complessa e delicata) dalla relazione violenta, invio e collocazione in Casa Rifugio.

L’equipe del Cav ha anche il ruolo di interfacciarsi con i servizi territoriali coinvolti nell’intervento di contrasto alla violenza (pronto soccorso, forze dell’ordine, magistratura, servizi sociali, associazioni e enti di aiuto alla persona) in modo che la donna possa avere sempre un unico punto di riferimento, per fare in modo che non debba affrontare da sola il difficile percorso di fuoriuscita dalla relazione violenta che la mette in pericolo.

Chiarire e comprendere questo ruolo di interfaccia è uno degli obiettivi per cui è stato promosso l’incontro di condivisione del 16 aprile, che vuole condividere con la cittadinanza e con gli attori territoriali del contrasto alla violenza di genere le attività e le modalità operative del Cav di Termoli, rimarcando l’importanza di lavorare in rete per intervenire in modo armonico sul fenomeno – molto diffuso – della violenza contro le donne nel nostro territorio.
Durante l’incontro verranno presentate le storie, i numeri, le attività, la rete territoriale del Centro Anti Violenza di Termoli.