Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Federico II di Svevia rivive nella ‘Tavola Federiciana’: cena, sbandieratori e falconieri invadono Termoli

Valorizzare il territorio, la storia e la cultura ripercorrendo le strade che hanno portato Federico II di Svevia a Termoli e nel Molise: è questo l’obiettivo che si nasconde all’interno del progetto ‘Tavola Federiciana’ presentato giovedì pomeriggio, 11 aprile, nella sala consiliare del Comune di Termoli. Presenti la vicesindaco e preside dell’Alberghiero Maricetta Chimisso, il professor Maurizio Santilli, Giuseppe Bucci rappresentante legale dell’associazione Terzo Millenio e Berardino De Simone dell’associazione storico-sportiva Puer Apuliae di Lucera.

Una rievocazione che si basa sul connubio, sempre vincente, tra cibo d’epoca e medioevo che si fondono perfettamente nel cuore del Borgo Antico. L’idea nasce dalla sinergia tra diverse associazioni che, assieme al Comune di Termoli ed all’Istituto Alberghiero, hanno gettato le basi per un evento teso a preservare e mantenere vive le tradizioni. Una riscoperta di un passato lontano che ha gettato le basi per il nostro presente ed il futuro, senza il quale non ci sarebbero mai potute essere le tecnologie, la cucina, i mezzi di trasporto ed i borghi attuali.

La ‘Tavola Federiciana’ fa parte del quarto appuntamento inserito nella rosa dei ‘Venerdì dell’Alberghiero’ che si terrà sabato 13 aprile, “data scelta per far sì di richiamare il numero maggiore di persone”, come ha specificato il professor Santilli. Si tratta di una giornata che stuzzicherà tutti i sensi: dalla vista con gli sbandieratori, all’udito con la musica di chiarine e tamburi imperiali, l’olfatto con le pietanze preparate dai giovani studenti, il tatto con la morbidezza dei tessuti dei vestiti d’epoca ed il gusto con la predominanze di quattro piatti da degustare, in maniera del tutto gratuita, dove a farla da padrone, sono i prodotti locali. “Dal cinghiale – ha continuato il professore – Fino alla crema di fave decorticate con cicorietta saltata e pane fritto”.

Degustazione a parte, la giornata è ricca di eventi con spettacoli e musica in grado di coinvolgere il pubblico di tutte le età. La giornata inizierà alle 17 con il convegno presso la sala consiliare del Comune di Termoli, alle 18 la passeggiata storica rievocativa per le vie cittadine con figuranti, musicisti, sbandieratori, tamburi imperiali, chiarine, provenienti da Lucera e da Apricena e falconieri di Melfi. Alle 20.30 la rievocazione storica della cena medievale ai piedi del Castello Svevo. Il tutto si svolgerà in abiti d’epoca, come tradizione comanda e sarà fruibile gratuitamente.

Tavola Federiciana