Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Emozioni e spettacolo nel derby di Campobasso. Il Cus Molise ‘stende’ la Chaminade

La sfida tutta molisana, che si svolge in un PalaUnimol gremito, termina 4-1 per i padroni di casa.

Un derby ricco di emozioni tra Circolo la Nebbia Cus e Chaminade Campobasso. La sfida tutta molisana, che si svolge in un PalaUnimol gremito, termina 4-1 per i padroni di casa.

Gara che vale i play-off. Lo sanno bene le due formazioni che spinte dal pubblico delle grandi occasioni scendono sul parquet determinate a fare risultato.

Dopo due giri di lancette Barrichello per il Circolo la Nebbia e Cancio per la Chaminade si rendono pericolosi, in entrambi i casi decisivi i portieri. Padroni di casa pericolosi con Barrichello che smarca Ferrante conclusione al volo è bravo Iacovino a chiudere lo specchio della porta. Due minuti più tardi è sempre Ferrante l’uomo più pericoloso il suo colpo di testa sfiora la traversa.

Al minuto numero otto locali in vantaggio Barrichello si fa tutto il campo palla al piede supera sia Gonzalez che Iacovino, 1-0 il parziale. Deve riordinare le idee la Chaminade, prevedibile nel gioco offensivo. Ripartenza rossoblù: Gonzalez allarga per Caddeo cross per Nauzet che non trova la deviazione vincente. Ancora Chami, la conclusione di Gonzalez viene parata in due tempi da Roman.

Mantengono i ritmi alti le due formazioni, con il duo arbitrale che lascia giocare anche su azioni abbastanza dubbie, entrambe le squadre reclamano per qualche tocco di mano non fischiato. A quattro minuti dal termine doppia chance ospite prima Gonzalez poi Sanches vengono neutralizzati dal portiere del Cus. Un minuto e quarantasei all’intervallo, Cancio commette su Ferrante il quinto fallo per la Chaminade.

Non succede più nulla nei primi venti minuti di gioco, Circolo la Nebbia vs Chaminade Campobasso 1- 0. Quattro minuti e Caddeo fa tremare l’incrocio dei pali. Si susseguono le azioni, ripartenza cussina Cioccia per Ferrante che non trova il tapin vincente per il raddoppio. La rete è nell’area dopo cinque minuti Ciocci, ex di turno, raddoppia con un bel diagonale. La Chaminade cerca di reagire, ma sono ancora i padroni di casa rendersi pericolosi con Everton, provvidenziale l’intervento del portiere rossoblù. Al dodicesimo scambio Cancio – Vaino, con il baby rossoblù bravo a superare due avversari e a realizzare il 2-1. Per Vaino settima rete in tre gare.

La gioia dura veramente poco, sul capovolgimento di fronte cross di Barrichello con Nauzet che in scivolata realizza la più classica delle autoreti; Circolo la Nebbia di nuovo sul +2. A sei minuti dalla sirena provvidenziale l’intervento di Cancio che evita il quarto goal. Mister Pietrunti, oggi solo panchina senza lo squalificato Di Cuia, opta per il portiere di movimento, quinto uomo proprio Cancio. Dopo due minuti Sanches sulla linea non trova la deviazione vincente. Crea gioco la Chaminade ma non trova la rete per riaprire i giochi.

Due minuti alla sirena rilancio per Barrichello che ha tutto il tempo di sistemare la sfera e realizzare il 4-1 definitivo e la sua doppietta di giornata.

Si interrompe a quattro la serie positiva della Chaminade. Manca solo una gara al termine della regular season, sabato 27 aprile al Pala Selva Piana arriverà l’Eta Beta, chi vince va ai play-off. La formazione di Fano dopo il pareggio casalingo contro la Buldog Lucrezia si è portata a meno uno proprio dalla Chaminade, che occupa l’ultimo posto utile per le gare post-season.