Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Corsa per il Comune: la vicesindaca Filomena Saracino contro Gianni Di Matteo. Rebus terza lista

Il Pd ufficializza il nome del candidato per il centrosinistra: il vicesindaco Filomena Saracino, "Per la prima volta una donna". Con il Movimento civico San Martino Libera si candida, come già 5 anni fa, Gianni Di Matteo, imprenditore agricolo molto conosciuto in paese, che dopo una riflessione attenta ha deciso di continuare nell'impegno politico per la comunità. Non si escludono però sorprese dell'ultimo minuto: diverse le "trattative" ancora in corso.

Più informazioni su

Dovrebbe essere una corsa a due quella di San Martino in Pensilis per la conquista della fascia tricolore. Nel Comune patria della Carrese – che fra l’altro si corre tra pochissimo – l’attuale vicesindaca Filomena Saracino dovrà vedersela con Gianni di Matteo, consigliere comunale di minoranza, candidato sindaco anche cinque anni fa contro Antonio Zio e Massimo Caravatta, poi eletto con il 50 per cento delle preferenze. Questa volta Caravatta non sarà il candidato alla carica più alta del Municipio.

Il Pd infatti ha deciso di scommettere su una donna, come fa sapere con una nota stampa ufficiale: “ Dopo un ampio e costruttivo confronto sia con gli iscritti che con gli amministratori uscenti, il circolo Pd di San Martino in Pensilis ha deciso di candidare a sindaco per le prossime amministrative del 26 maggio la dottoressa Filomena Saracino, attuale vicesindaco. Per la prima volta nella storia del paese sarà una donna, dunque, a rappresentare il Partito Democratico, e si spera l’intero centrosinistra, che si presenta agli elettori con un programma innovativo seppur in continuità con l’importante azione amministrativa posta in essere dall’amministrazione uscente”.

Il circolo cittadino del Pd inquadra la scelta di Filomena Saracino “nella naturale continuità della positiva azione amministrativa che continua a mettere al centro la persona intesa quale insostituibile fulcro dell’agire politico. Una figura femminile non solo come elemento di novità, ma anche di riconoscenza nei confronti del ruolo delle donne”.

Un ringraziamento a Massimo Caravatta “per gli straordinari risultati raggiunti e per la grande abnegazione con la quale ha affrontato il mandato elettorale”, anche se le indiscrezioni in ambienti politici riferiscono che i rapporti tra Vittorino Facciolla, attuale segretario regionale Pd, e il sindaco uscente non siano buoni come un tempo.

In ogni caso al momento, e in attesa di sorprese dell’ultima ora che non possono essere scartate a priori, sono due i candidati sindaco. Per il centrosinistra Filomena Saracino, appunto, e per il movimento civico San Martino Libera Gianni Di Matteo, imprenditore agricolo da sempre attivo nell’impegno per il territorio.

Non è escluso che possa scendere in campo anche un terzo candidato sindaco, perché sono diverse le “trattative” ancora in atto. Le voci che circolano in questi giorni circa un possibile impegno personale di Francesco Totaro, ex consigliere regionale e “rivale” di Vittorino Facciolla fino a poco tempo fa nella contesa del bacino elettorale, sono smentite dal diretto interessato che fa sapere di voler “saltare il giro”.

 

 

Più informazioni su