Comunali, effettuato il sorteggio dei simboli: Forconi primi, D’Alessandro ultima nella scheda

È stato stabilito ad estrazione l'ordine che avranno graficamente le liste a sostegno delle candidature degli aspiranti sindaco di Campobasso. La campagna elettorale è ufficialmente iniziata

E’ stato stabilito ad estrazione l’ordine che avranno graficamente sulla scheda elettorale le liste a sostegno delle candidature degli aspiranti sindaco di Campobasso che sono diventati cinque con l’aggiunta inaspettata del candidato sindaco Orlando Iannotti del partito dei Forconi.

Alle 18 a Palazzo San Giorgio, i rappresentanti dei partiti e dei movimenti scesi in campo si sono ritrovati al primo piano del Palazzo di città per assistere al sorteggio che ha definito l’ordine dei simboli sulla scheda elettorale del prossimo 26 maggio.

Presenti Paola Felice e Luca Praitano per il Movimento cinque stelle. Andrea Battista e Antonio D’Alete per il partito democratico, Nicola Gesualdo per la lista “E’ ora”, Maurizio Tiberio per Forza Italia e Alberto Tramontano per la Lega.

Per primo è stato sorteggiato il simbolo dei Forconi e al candidato sindaco Orlando Iannotti. A seguire il sindaco uscente Antonio Battista dell’area di centrosinistra con la prima lista estratta “La sinistra per Campobasso”,  “Centro democratico” e infine quella del Partito democratico.

sorteggio simboli

Terzo candidato sindaco classificato, Roberto Gravina del Movimento cinque stelle, subito dopo Paola Liberanome e “Io amo Campobasso”, all’ultimo posto le liste collegate a Maria Domenica D’Alessandro per l’area di centrodestra. Quindi: “I popolari”, “E’ora”, “Fratelli d’Italia”, “Forza Italia” e all’ultimo posto proprio la Lega.

Sono più di 300 complessivamente i candidati consiglieri comunali nelle 11 liste, che si contenderanno un posto a Palazzo San Giorgio. La campagna elettorale è ufficialmente iniziata.