Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Arriva l’eroina per il ponte di Pasqua: pusher foggiano arrestato in centro città

La squadra mobile di Campobasso ha arrestato la scorsa notte un pregiudicato 38enne: quando è stato fermato, era in compagnia di un amico 27enne e a bordo dell'auto aveva nascosto 100 grammi di droga per 'approvvigionare' il mercato locale. Nella vettura c'era pure due mazze da baseball e cacciaviti di grosse dimensioni.

L’hanno incastrato nella notte, in pieno centro città. Con sè il carico di droga e di morte per Campobasso: 100 grammi di eroina, pronta per essere smerciata sul mercato locale nei giorni delle festività pasquali, quando nel capoluogo tornano tanti giovani che vivono fuori per motivi di studio o di lavoro. E per questo motivo la Questura ha deciso di potenziare i servizi di controllo del territorio.

La squadra mobile ha arrestato il pusher, proveniente da Foggia, la scorsa notte (12 aprile). L’uomo – C.F., di 38 anni – era in compagnia di un amico 27enne (C.A.) alla guida della sua auto, quando è stato fermato dagli agenti. Che probabilmente si sono insospettiti per quella ‘trasferta notturna’ dalla vicina Puglia nel capoluogo molisano e che i due, piuttosto agitati di fronte alle domande incalzanti dei poliziotti, non sono riusciti a giustificare. Quindi hanno deciso di vederci chiaro.

Sospetti confermati nel momento in cui, grazie a un sistema in dotazione alla Polizia, dal controllo della targa del veicolo è emerso che il più vecchio dei due – originario del napoletano ma residente in provincia di Foggia – era un volto noto alle forze dell’ordine, gravato già numerosissimi precedenti penali e di polizia, per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti.

A questo punto, probabilmente quando hanno capito di essere stati scoperti e che era meglio sfuggire al controllo dei poliziotti, uno dei due ha chiesto l’intervento di un’ambulanza del 118. “Mi sento male”, avrebbe detto. Un ‘tranello’ nel quale gli agenti non sono cascati. E così i due sono stati portati in Questura per ulteriori accertamenti.

eroina Polizia

Ed è proprio in via Tiberio, quando la vettura su cui viaggiano è stata passata al setaccio, che gli agenti hanno trovato la sostanza stupefacente. Era nascosta in una busta termosaldata: 100 grammi di eroina destinata al mercato campobassano. Inoltre, nel veicolo, pronte all’uso, accanto alle portiere, venivano rinvenute due mazze da baseball e cacciaviti di grosse dimensioni (considerate armi improprie). La Polizia ha sequestrato tutto, pure la dose di eroina che il 27enne amico del pusher aveva con sè.

C.F. dunque è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto nel carcere di Campobasso a disposizione del pubblico ministero. Invece il più giovane dei due, C.A., è stato denunciato all’autorità amministrativa per detenzione per uso personale di stupefacente.

eroina Polizia

Infine, nei loro confronti sono stati emessi i provvedimenti  dell’autorità di pubblica sicurezza (rimpatrio con  foglio di via) che vieta loro di tornare nel capoluogo molisano senza motivi giustificati poiché considerati soggetti pericolosi per la sicurezza pubblica. Il 38enne dovrà stare lontano da Campobasso per tre anni, l’amico per due.

L’operazione conferma quanto resti assiduo il traffico di sostanze stupefacenti sulla ‘rotta’ pugliese, che ha ‘colonizzato’ la provincia di Campobasso. Da Foggia e San Severo arriva infatti quasi tutta la droga che poi viene riveduta ai tossicodipendenti locali. Un giro d’affari che resta fiorente nonostante i frequenti blitz delle forze dell’ordine.