Al Liceo sportivo una nuova disciplina: il wushu, arte marziale cinese foto

Più informazioni su

Nella giornata di ieri 3 aprile all’Istituto Alfano è iniziato il corso di “wushu” per le classi del triennio della sezione a indirizzo sportivo. Un’altra disciplina sportiva del Comitato Internazionale Olimpico offerta agli studenti in un ormai ampio ventaglio di attività fisiche.
“Il termine Wushu, che tradotto dal cinese significa “Arte Marziale”, è nato in Cina ed è considerato l’antesignano di tutte le Arti Marziali – si legge in una nota della scuola -. Sviluppatosi per millenni, non prevede soltanto una preparazione fisica, ma sollecita le capacità  psicologiche per il rafforzamento del pensiero, della vitalità e della salute. Nella Repubblica Popolare Cinese il wushu è materia di insegnamento scolastico. Il suo valore atletico attiene all’educazione e all’affinamento dei movimenti che diventano fluidi, armoniosi ed eleganti nella veloce e spesso complessa successione dei gesti e dei movimenti, facendo leva sull’equilibrio complessivo del corpo. Lealtà, rispetto, bellezza, sono le componenti essenziali di questo sport come di ogni attività sportiva”.
La scuola ringrazia “i tecnici F.I.W.K. per la disponibilità e la professionalità dimostrata. Costantino e Vincenzo Di Labbio, allievi a loro volta del compianto Maestro Salvatore De Gregorio, decano delle arti marziali della nostra città, hanno coinvolto gli studenti iniziandoli ad una nuova disciplina dal sapore antico e dal valore sempre attuale”.

Più informazioni su