Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Addio svago in villa de Capoa: ancora inaccessibile a passeggini e disabili. Protestano le mamme

Anche questa mattina - 25 marzo - cancelli chiusi nell'unico accesso dotato di rampa. L'area verde resta così off limits per alcune categorie di persone. Un problema che resta irrisolto nonostante sia stato sottoposto più volte all'attenzione dell'amministrazione comunale.

Ci risiamo. E’ da almeno un anno che si chiede all’amministrazione comunale di provvedere all’apertura di tutti gli ingressi di villa de Capoa, l’unico polmone verde al centro della città. Anche se pure le opposizioni hanno chiesto chiarimenti in Consiglio comunale, la ‘sostanza’ non cambia: non tutti gli accessi sono aperti. Il che provoca disagi e rende l’area off limits ad alcune categorie di persone: disabili e mamme con i passeggini. Per loro è impossibile entrare nel bellissimo parco per fare una passeggiata rilassante.

Dovrebbero accedere all’area da via Duca d’Aosta, l’unico dotato di rampa. Qualcuno continua a dimenticare di aprirlo.

Se n’è accorta, ad esempio, la giovane mamma che ieri mattina- 25 marzo – avrebbe voluto della bella giornata di sole per fare un giro in villa de Capoa, ma non è riuscita ad entrare: cancelli chiusi in via Duca d’Aosta. Ed era impossibile col passeggino utilizzare le scale che caratterizzano l’ingresso principale di piazza Savoia. E così lei, delusa, è dovuta tornare indietro e rinunciare all’ora di svago.

Evidentemente continua ad essere rispettata solo in parte la convenzione firmata quattro anni fa tra il sindaco Antonio Battista e due associazioni (gli Amici del 112 e il Corpo nazionale guardie ecologiche ambientali e volontarie) per garantire l’apertura dell’area sette giorni su sette. A causa di qualche volontario sbadato – e forse pure pigro – si continuano dunque a penalizzare i più deboli.