Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il “paese blu”, dove si vive fino a 100 anni: aria buona e cibo sano il segreto della lunga vita

Accademici e scienziati di tutto il mondo si ritroveranno a Pietracupa per studiare e confrontarsi sui temi della longevità nei cosiddetti paesi blu, quelli, cioè, in cui si concentra il maggior numero di ultracentenari. Il piccolo comune molisano vantava già un suo record nella seconda metà del 1600. Da Okinawa alla Sardegna, passando per Grecia, California e Molise, contesto ambientale, dieta e scarso inquinamento rappresentano sempre fattori determinanti per superare la 'quota 100' in salute e lucidità mentale.

Più informazioni su

A 102 anni la signora Gemma Santilli recitava ancora, senza sbagliare una parola, la poesia Il passero solitario di Giacomo Leopardi. I suoi colleghi, campioni come lei di longevità, hanno vissuto lucidi e in buona salute chi fino a 104, chi addirittura fino a 107 anni come il signor Angelo Camillo, ad oggi l’abitante di Pietracupa che ha avuto la vita più lunga.

“Zero inquinamento, aria salubre e cibo genuino sono alcuni dei fattori che allungano l’esistenza ai nostri abitanti”: il sindaco Camillo Santilli non ha dubbi tanto che, con la sua giovanissima amministrazione comunale (con lui, al secondo mandato, sono diventati consiglieri comunali quasi tutti i pochi giovani rimasti in paese) ha dato ampia disponibilità per il progetto Longevity 110.

Si tratta di un prezioso lavoro di ricerca, coordinato da Angelo Gargano e dall’associazione che porta lo stesso nome del progetto, volto a raggruppare tutti gli studi fatti a livello nazionale e internazionale sui temi della longevità. Una imponente ricostruzione sociale, storica e scientifica che come un filo rosso annoda gli ultracentenari del Giappone a quelli della Sardegna e del Molise.

Sull’argomento ci sono decine di articoli e pubblicazioni. Questi paradisi della longevità vengono definiti zone blu: alimentazione e contesto sono citati sempre nella ricetta per una lunga vita.

“Pietracupa sarà il fulcro degli appuntamenti tecnico-scientifici che a partire da marzo organizzeremo nei locali della chiesa rupestre – spiega Gargano – ma non possiamo ignorare altri comuni della nostra regione dove ritroviamo le stesse caratteristiche ambientali, sociali e gastronomiche che fanno del Molise tutto una terra di longevità”.

Foto varie

Una bella spinta all’iniziativa l’ha data anche la docente universitaria Aurora Del Monaco, originaria di Pietracupa, la quale, attingendo dall’archivio storico di Napoli, ha pubblicato un libro trent’anni fa, oggi introvabile, su una antica ricerca storica dalla quale emergeva un dato incredibile: già nel 1676 Pietracupa veniva annoverato tra i paesi in cui si viveva più a lungo, addirittura fino a 90 anni che per il periodo storico citato è un vero e proprio record. Già all’epoca il clima e la dieta erano fattori menzionati e determinanti.

“Si parlerà anche di questo nei nostri incontri, porteremo personalità del mondo accademico e scientifico sia dalle università italiane che straniere per poter raccogliere quanti più dati e indagini sul tema. Già in questi primi mesi di attività abbiamo registrato una enorme attenzione e disponibilità a partire dal Comune di Pietracupa che ora è parte integrante del progetto come lo è la professoressa Del Monaco” conclude Gargano.

Delle probabili ricadute occupazionali parla invece il sindaco di Pietracupa: “Il mio è un paese molto piccolo, conta appena 207 residenti in gran parte ultrasessantacinquenni. I pochi, pochissimi, giovani che coraggiosamente hanno scelto di restare qui sono molto attivi nell’organizzare diverse attività, per lo più in estate quando il comune si ripopola. Il mio auspicio, come amministratore, è che davvero si riesca a dare una opportunità a questo territorio anche attraverso il progetto Longevity 110”.

Nel frattempo il Comune si prepara a organizzare una festa nella sua sala consiliare per la signora Ida Del Monaco che il 13 marzo prossimo compirà 101 anni. Attualmente è lei a detenere il record nel paese blu del Molise.

Più informazioni su