Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ritrovato il defibrillatore rubato in ospedale: ladro incastrato mentre cercava di rivenderlo

Autore del furto è un 40enne abruzzese che è stato incastrato dai militari e accusato di ricettazione dell'apparecchio salvavita

I Carabinieri lo hanno scoperto mentre stava cercando di rivendere il defibrillatore che aveva rubato nei giorni di Natale al ‘Veneziale’ di Isernia. L’importante strumento salvavita era ‘sparito’ da un carrello di servizio all’interno del centro trasfusionale. Il personale sanitario in servizio si era accorto subito del furto e aveva allertato i militari.

Nel corso delle indagini svolte in queste settimane, i Carabinieri sono riusciti a ricostruire quello che è successo fino a riuscire a rintracciare il defibrillatore perfettamente integro e la persona che lo aveva rubato. Si tratta di un quarantenne abruzzese scoperto mentre cercava di rivenderlo e, per sua sfortuna, è incappato proprio in un operatore del 118. Quest’ultimo, insospettito, si è rivolto ai Carabinieri segnalando il tentativo di vendita, consentendo così ai militari di bloccare la ricettazione in corso. Il 40enne è stato deferito all’autorità giudiziaria per ricettazione aggravata.

“I Carabinieri – riferiscono dall’Arma – hanno già promosso quanto necessario per avviare le pratiche di dissequestro del defibrillatore, affinché sia restituito alla corsia ospedaliera dalla quale venne furtivamente asportato”.