Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ricostruzione post sisma: 50 milioni ai Comuni molisani. Il Governo nominerà un Commissario straordinario foto

La ricostruzione del patrimonio edilizio pubblico e privato del Molise colpito dal terremoto dello scorso agosto potrà contare su 50 milioni di euro. Non c’è ancora nulla di ufficiale, Tuttavia la somma sarebbe stata prevista dal decreto legge che la settimana prossima dovrebbe essere emanato dal Presidente della Repubblica e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

È stato il capo della protezione civile Angelo Borrelli, a margine di una iniziativa a Firenze, ad anticipare la notizia. “La settimana prossima – ha detto – ci sarà un decreto legge che prevede misure per rilanciare l’attività della ricostruzione, per avviare la ricostruzione anche nelle aree colpite dal terremoto di fine dicembre in provincia di Catania e anche nel Molise”.

La somma destinata al Molise dovrebbe essere ripartita in questo modo: 10 milioni nell’arco del 2019, 25 milioni nel 2020 e 15 milioni, infine, nel 2021. Ad adempiere alle funzioni di gestione e organizzazione dei fondi però non sarà Donato Toma ma un Commissario straordinario per la ricostruzione che verrà nominato dal presidente del Consiglio e resterà in carica fino al 31 dicembre 2021.

Il decreto legge è in fase di definizione e tra le altre cose prevede proprio la nomina di un Commissario straordinario, un ruolo che finora – come nel caso della ricostruzione post sisma del terremoto 2002 di San Giuliano di Puglia – è stato affidato ai Governatori di Regione, ma che ora il Governo giallo-verde vuole assegnare a una figura super partes “di fiducia”. Donato Toma ha già fatto sapere di voler parlare della questione con il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte “dal momento – ha spiegato – che i Governatori devono avere un ruolo e voce in capitolo quando si tratta di questioni che interessano le loro regioni”.