Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Percepivano i soldi della disoccupazione ma lavoravano in nero, ‘furbetti’ scoperti e denunciati

Erano stati impiegati da una ditta, ma senza essere regolarmente assunti. Lavoravano in nero, ma non avrebbero potuto farlo perchè percepivano i soldi della disoccupazione. Probabilmente in questo modo i lavoratori riuscivano ad ‘arrotondare’ un po’. Sono stati scoperti dai Carabinieri del Gruppo Forestale di Isernia durante un’operazione per la tutela del patrimonio forestale e paesaggistico. In particolare, i militari stavano attenzionando un taglio boschivo, in una località di montagna della provincia di Isernia.

Gli operai stavano tagliando irregolarmente la legna senza essere stati contrattualizzati. Al termine degli accertamenti della Forestale, quattro persone, tra titolare dell’impresa e operai della ditta boschiva, sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria per aver percepito indebitamente l’indennità di disoccupazione e aver commesso falsità ideologica in atto pubblico.   

Infine, è finito nei guai anche il titolare di un’altra ditta della provincia di Isernia, finita sotto la lente dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro. Violazione delle norme sulla tutela dei lavoratori e mancanza di regolare assunzione: questo è il quadro emerso da un controllo effettuato, unitamente ai colleghi dei reparti territoriali, presso un’attività commerciale della provincia. Denunciato il responsabile della ditta anche per aver utilizzato un impianto di videosorveglianza privo di autorizzazione. Sono state inoltre contestate violazioni amministrative per un importo di oltre 15mila euro, e veniva accertata la presenza di due lavoratori irregolari.