Continuano i lavori di messa in sicurezza dell’ex Ariston, via Larino chiusa per altri 6 giorni

L'opera di messa in sicurezza sarebbe dovuta durare solo tre giorni, ma i tempi si sono allungati. E così via Larino resterà chiusa per un'altra settimana.

Solo tre giorni. Tanto dovevano durare i lavori per la messa in sicurezza dei muri dell’ ex cinema-teatro Ariston. In realtà, le operazioni saranno più lunghe del previsto e dureranno altri sei giorni, come comunicato dalla ditta Gima costruzioni srl al Comune di Campobasso rendendo ancora necessaria la chiusura di via Larino, strada del centro, cerniera tra via Cardarelli e via degli Orefici.

Dunque da oggi – 7 marzo -, per altri 6 giorni la strada resterà ancora  chiusa al traffico ed eventuali veicoli in sosta saranno rimossi dal carro attrezzi. Inoltre, come si legge nell’ordinanza di palazzo San Giorgio, la circolazione veicolare nel tratto interessato dei lavori sarà resa a senso unico alternato, regolata da semafori mobili.

Inoltre la ditta esecutrice di lavori provvederà a posizionare l’apposita segnaletica prevista dalla legge.

I lavori all’ex cinema teatro Ariston sono cominciati lunedì 4 marzo quando gli operai hanno iniziato a rimuovere le parti pericolanti di intonaco che, a causa dell’usura del tempo e delle intemperie, si stacca oramai sempre più facilmente dalle facciate dello storico edificio. Un paio di settimane fa, dopo l’ultima ondata di maltempo, i calcinacci si sono staccati e sono finiti su alcune auto parcheggiate provocando la rabbia dei residenti, allarmati e preoccupati dopo il crollo del deposito di via Gazzani, e di chi ha visto il proprio veicolo danneggiato.

Da qui il via all’intervento tampone, in attesa che si sblocchi il progetto presentato dal nuovo proprietario dell’edificio (ceduto dalla famiglia De Benedictis) e sul quale è ancora aperto un contenzioso giudiziario al Consiglio di Stato.