Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Legge di bilancio 2019 e collegato fiscale: all’Unimol approfondimento sulle novità tributarie

Le novità fiscali derivanti dalla nuova legge di bilancio 2019 saranno al centro di un incontro di approfondimento all’Unimol: oggetto di studio sono gli istituti introdotti da poco o rivisitati dalla legge 2019, dal relativo collegato fiscale e dalle disposizioni di recepimento di alcune direttive dell’Unione Europea. Si tratta di interventi destinati ad incidere significativamente su rilevanti profili del diritto tributario e sulla operatività quotidiana.

La materia tributaria sarà approfondita domani, lunedì 18 marzo, a partire dalle 14.30 nell’Aula Magna ‘Vincenzo Cuoco’ del dipartimento giuridico, I Edificio Polifunzionale di Viale Manzoni, a Campobasso. L’incontro, giunto alla sua quinta edizione, rappresenta un’attesa occasione di incontro e approfondimento delle innovazioni legislative che hanno di recente interessato la materia tributaria e sulle quali si concentra l’attenzione degli operatori professionali chiamati in prima linea ad applicarle.

Alla giornata prenderanno parte tutti gli attori della scena tributaria che potranno agire sinergicamente fra loro, assieme ai rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate, della Guardia di Finanza, membri dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, dell’Ordine degli Avvocati, esponenti del mondo accademico. Come sempre, l’incontro ambisce a essere non solo una mera occasione di riflessione, ma anche un momento di approfondimento e di aiuto per la prassi quotidiana.

Si analizzeranno poi alcune regole che stanno avendo enorme impatto sugli operatori economici in tema di deducibilità degli interessi passivi, introdotte al fine di uniformare la normativa interna a quella euro-unionale, nonché alle disposizioni in materia di pace fiscale. Si discuterà, infine, sui recenti chiarimenti legislativi circa l’articolo 20 del testo unico dell’imposta di registro, la cui interpretazione ha dato luogo, lo scorso anno, ad un acceso contrasto giurisprudenziale.

L’incontro ha ricevuto l’accreditamento ai fini della formazione professionale continua da parte degli Ordini aderenti.