Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Io Amo Campobasso: “Prima il programma poi il candidato sindaco”

Più informazioni su

Mentre il toto-nomi impazza per tutti gli schieramenti politici che si presenteranno alle elezioni comunali del prossimo 26 maggio, il gruppo di lavoro del movimento d’opinione Io Amo Campobasso è tornato a riunirsi anche sabato 9 marzo per la redazione del programma elettorale.

“Io amo Campobasso vuole tentare ancora una volta – dichiara la portavoce Paola Liberanome – di ribaltare lo schema classico in voga in città, partendo dai contenuti, da un programma stilato insieme ai firmatari del manifesto, molti dei quali hanno inteso dare la loro disponibilità e fornito le proprie conoscenze e competenze per uno o più ambiti di intervento”.

Un centinaio di persone, degli oltre cinquecento firmatari del manifesto politico che ha esordito quasi un mese fa nel capoluogo ottenendo un sostegno vasto e trasversale nella società civile, sta lavorando alla stesura del documento per sviluppare in maniera più dettagliata ciascuno dei dieci punti programmatici. Molti nomi di spicco del panorama giornalistico nazionale (Domenico Iannacone, per esempio) o della cultura (gli scrittori Adelchi Battista e il candidato al premio Strega Pierpaolo Giannubilo), tanto per citarne qualcuno, sono tra i primi sostenitori del progetto che – come anticipato anche da Primonumero – non si esaurirà nel giro di una consultazione. Io Amo Campobasso, infatti, è destinato a diventare associazione “diventerà – come ha detto ancora Liberanome – un laboratorio aperto per Campobasso, partecipando con competenza e cognizione di causa alla vita della città”.

Legittima, dunque, una certa curiosità su quella che sarà la scelta finale e più rappresentativa del movimento.

“Molti ci chiedono di smentire o confermare le voci riguardanti il candidato sindaco – aggiunge Mario Davinelli, anche lui portavoce del movimento – noi rispondiamo che proseguiamo sul nostro cammino, lavorando al programma per il governo della città e alle altre attività previste; solo al momento opportuno parleremo dei candidati”.

Tornando alla riunione di sabato scorso i due portavoce confermano la presenza di numerosi cittadini, tra professionisti ed esperti dei vari settori, “pronto a mettere a disposizione di tutta la città le proprie competenze, per garantire piena condivisione di azioni, obiettivi e strumenti finalmente efficaci e realistici. Il nostro slogan in questi giorni è: avanti tutta, testa bassa e lavorare. Non ci perdiamo in discussioni oziose sul ‘candidato del giorno’ estratto dalla lista dei nostri firmatari – aggiunge Davinelli – anche se questo interesse nei nostri confronti ci riempie di orgoglio perché ci dà la conferma che tra di noi ci sono personalità di straordinario valore umano e professionale”.

Ambiente, urbanistica e politiche sociali i temi trattati.

Più informazioni su