Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

I Lupi interrompono il digiuno e ‘sbranano’ la Vastese. Colpaccio salvezza per l’Isernia, crisi Agnone

Vittoria per 3-0 della formazione rossoblù che piega la tosta formazione biancorossa. Importante successo per l'Isernia in casa, ko i granata che restano al penultimo posto della classifica

Dopo quattro turni senza vittorie il Campobasso ritrova il sorriso al Selvapiana dove travolge con un netto 3-0 la Vastese, ma gridano ‘vendetta’ il palo e il rigore sbagliato da Cogliati che avrebbero potuto rendere ancora più netto il risultato. Nell’impianto del capoluogo arriva una formazione ‘tosta’ e attrezzata, ma risucchiata nelle parti calde della classifica del girone F del campionato di serie D. Due gli ex in campo con la maglia biancorossa, il fantasista Fiore e il difensore Del Duca.

Cb Vastese calcio

Lo stadio del capoluogo è stato vestito a ‘festa’, per ricordare il centenario dalla fondazione: nel settore ‘Distinti’ lo ricordano quattro bandiere rossoblù, ognuna delle quali riporta un numero che indica l’anno della fondazione della società, il 1919.

Campobasso calcio Vastese

C’è un sole piacevole, ma è scarsa la presenza sugli spalti: circa 500 spettatori locali. Assenti i tifosi ospiti a causa del divieto imposto dalla Prefettura.

Primi 20 minuti di gioco da sbadigli, probabilmente complice il primo caldo di stagione. Poi la Vastese inizia a prendere in mano le redini del match e ci prova prima con Palumbo e poi con De Maio. Ma alla prima occasione da rete la squadra di casa sblocca il risultato. Corre il minuto 24 punizione di Giacobbe che impatta sulla barriera, Lo Bello recupera palla dal limite dell’area e serve Islamaj che insacca in mezza rovesciata. Dieci minuti dopo il raddoppio del Campobasso: Giacobbe raccoglie un cross di Alessandro e con un esterno destro dal limite dell’area deposita la palla in fondo al sacco.

Il secondo tempo la formazione allenata da mister Bagatti continua a macinare gioco e azioni. Al 52′ Magri viene atterrato in area da un difensore ospite e sul dischetto va Cogliati. Il portiere dei biancorossi Patania però intuisce e respinge il tiro. Cogliati prova a farsi perdonare qualche minuto più tardi (65′) quando lascia dietro due avversari e calcia con un potente sinistro. Patania respinge con i pugni.

Al 76′ i Lupi in chiudono il match: corner di Danucci, Marchetti colpisce di testa e sigla il 3-0. Ma la partita non finisce qui. Nel finale c’è il tempo di vedere un doppio intervento di Sposito su Palestini che conclude davanti al portiere di casa, il palo di Cogliati all’87’ su ottimo assist di Musetti e infine il colpo di testa di Del Duca al 91′, ma Sposito si fa trovare pronto.

Alla 31esima giornata del torneo i Lupi tornano a sorridere lasciandosi alle spalle anche l’amarezza per la penalizzazione arrivata in settimana, quando alla squadra è stato tolto un altro punto in classifica per colpa di una vertenza non saldata. Con questo successo i rossoblù salgono a quota 41 punti. La salvezza matematica è sempre più vicina, mentre i playoff sono a otto punti per la frenata delle formazioni che si trovano davanti al Campobasso. E in sette giornate può ancora succedere di tutto.

Guardando invece la zona rossa della classifica, è una domenica di speranza per l’Isernia che piega in casa il Montegiorgio per 1-0 (con un gol di Schena al 32′) e conquista tre punti fondamentali per evitare i playout. Delusione per l’Agnonese, sconfitta dal Santarcangelo (1-0) e resta ferma al penultimo posto della graduatoria.