Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Due schede, 80 seggi e 2 euro in tasca: ecco come votare alle primarie del Pd

Urne aperte dalle 8 alle 20 di domenica 3 marzo. Ottanta i seggi allestiti in tutto il Molise per scegliere il segretario nazionale e quello regionale

Quanta voglia ancora c’è di partecipare alla scelta dei propri leader? La prova del nove arriverà domani, 3 marzo, quando si svolgeranno le primarie per la scelta del nuovo segretario nazionale e regionale del Partito democratico. Ormai è noto: per la segreteria nazionale si sfidano Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti. A contendersi il ruolo di segretario regionale sono, invece, Stefano Buono, Vittorino Facciolla e Michele Durante.

Per votare sarà necessario esibire il documento di riconoscimento e la tessera elettorale. I non iscritti al Pd dovranno pagare un contributo simbolico di due euro, mentre gli iscritti non saranno tenuti a farlo.

Gli elettori fuori sede, i giovani fra i 16 e i 18 anni, i cittadini italiani residenti all’estero o temporaneamente all’estero devono registrarsi on line per poter partecipare al voto, oltre che presentarsi con un documento di riconoscimento e un contributo minimo di due euro.

I cittadini comunitari non italiani ed extracomunitari devono portare un documento di riconoscimento o il permesso di soggiorno o la ricevuta di richiesta di rinnovo e i due euro.

Chi si recherà alle urne riceverà due schede: una di colore verde per scegliere il segretario nazionale e una di colore grigio per il regionale. 

L’elettore può tracciare un unico segno su una delle liste. Oppure può votare il candidato segretario. In questo modo si sceglierà anche la lista a lui collegata per eleggere i delegati che entreranno a far parte dell’Assemblea nazionale e regionale.

Si vota dalle 8 alle 20 negli 80 seggi allestiti in tutto il Molise: l’elenco completo in questo link (seggi primarie PD 3 marzo 2019). 

Oltre 250 volontari, tra presidenti e scrutatori, saranno impegnati per garantire il regolare svolgimento della consultazione. Per l’elezione del segretario e dell’assemblea nazionale e regionale del Partito Democratico potranno votare tutti i cittadini che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Pd e di sostenerlo alle prossime elezioni.