Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Termoli intitola due piazze a tre uomini che si sono opposti alla mafia: Falcone, Borsellino e Impastato foto

Dedicati ai giudici e al giornalista ammazzati da Cosa Nostra gli spazi pubblici delle scuole di Difesa Grande e San Pietro

Una data storica, un faro nel buio che segna l’inizio di un mondo in cui la giustizia e la lotta alle mafie si fanno sempre più strada. Su questo spunto stamattina, giovedì 21 marzo, in via Volturno e a Difesa Grande sono apparse due targhe in onore di tre uomini, uccisi dalla malavita, i cui ideali sono rimasti sempre vivi negli anni. Giuseppe Impastato ucciso il 9 maggio 1978 a Cinisi, è stato un giornalista ed attivista italiano noto per aver denunciato, a più riprese, le attività illecite di Cosa Nostra. A lui è stato dedicato lo spazio dinanzi la scuola elementare di zona San Pietro.

targe-mafie-146727

L’altra targa, dinanzi l’edificio scolastico di Difesa Grande, è stata posta in onore di due dei più importanti magistrati italiani, conosciuti a livello internazionale, che hanno combattuto contro il sistema delle mafie: Giovanni Falcone, ucciso assieme alla sua scorta in un attentato a Palermo il 23 maggio 1992 e Paolo Borsellino deceduto il 19 luglio 1992 sempre a Palermo dove caddero vittime della mafia anche gli agenti che scortavano il giudice.

Le memorie sono state scoperte alla presenza del primo cittadino Angelo Sbrocca, accompagnato dal vicesindaco Maria Chimisso, dal presidente del Consiglio Manuela Vigilante, dai consiglieri Andrea Casolino, Gianni Di Tella ed Oscar Scurti e dai dirigenti scolastici Annibale Rocco e Rosanna Scrascia. “Abbiamo scelto come luoghi di queste targhe proprio le aree davanti alle scuole – ha spiegato il sindaco Angelo Sbrocca – Perché proprio i ragazzi che non li hanno conosciuti possano chiedersi e capire chi erano queste persone che hanno pagato con il bene più prezioso, la loro vita, la volontà e il coraggio di andare contro la mafia”.

targe-mafie-146728

Il ricordo dei tre grandi uomini cade nel giorno della giornata nazionale contro le mafie e ribadisce l’impegno del Comune di Termoli contro le mafie. Per coronare la mattinata e sottolineare maggiormente il rifiuto delle associazioni malavitose, in tutte le mense scolastiche della città è stata servita la pasta di semola ‘Libera Terra’, prodotta da cooperative sociali che coltivano le terre confiscate alla criminalità.