Donna derubata e ferita in via Ferrari: i due scippatori hanno solo sedici anni

Sono della provincia di Campobasso gli autori del colpo che il 24 febbraio aveva creato sconcerto e angoscia nell'opione pubblica. Gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura li hanno individuati e denunciati

Quello scippo, violento, in pieno centro storico il 24 febbraio scorso a Campobasso aveva creato sconcerto e paura nell’opinione pubblica.

Una badante romena sulla sessantina stava rientrando a casa e nella borsa aveva mille euro: la paga di settimane di lavoro che svolge presso una famiglia del borgo con dedizione e attenzione.

Si trova lungo via Ferrari quando all’improvviso viene strattonata da due ceffi, scaraventata e terra e derubata.

Subito sul posto sono arrivati i soccorsi e una pattuglia dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura.

La badante, in ospedale viene medicata e poi il referto: 25 giorni di prognosi.

Nel frattempo la pattuglia della polizia ha avviato le indagini per risalire agli autori del delitto. Tempo una settimana, tanto è bastato agli agenti per raccogliere una serie di elementi che hanno scaturito una richiesta di perquisizione a casa di due sospetti. Richiesta accolta ed effettuata.

Poi gli agenti trovano la borsa, abbandonata per strada. Ma gli elementi raccolti alla fine portano ad un’unica conclusione: gli autori di quello scippo sono due ragazzini di sedici anni.

Portati in questura sono poi stati denunciati alla procura minorile. Non si tratta di tossicodipendenti nè di giovani con una particolare situazione di disagio. Si tratta di giovani che probabilmente hanno soltanto perso di vista il senso del rispetto e della legalità.