Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ospedale Cardarelli, spettacolo di beneficenza per il reparto di Neonatologia

L'associazione Talenti e Artisti Molisani ha organizzato una serata culturale per finanziare il progetto 'Infomamma'

Iniziativa di solidarietà a favore del reparto di Neonatologia dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. Ad organizzarla l’associazione Talenti e Artisti Molisani con il patrocinio del Comune. Il progetto si chiama ‘Infomamma’ e ha l’obiettivo di  informare e fornire consigli utili alle mamme sui primi mesi di vita del bambino e su quali accorgimenti adottare.

Nelle prossime settimane un videomaker dell’associazione, con l’ausilio del personale sanitario, sarà in reparto per girare una sorta di documentario medico che avrà lo scopo di spiegare alla giovani mamme come comportarsi nell’immediato periodo successivo alla nascita del bambino; una iniziativa che probabilmente troverà i consensi non solo delle mamme stesse, ma di tutti coloro che vorranno apprendere informazioni utili alla migliore crescita dei neonati.

Per finanziare il progetto l’associazione Talenti e Artisti Molisani ha organizzato una serata culturale: il 26 marzo, dalle ore 21, sarà in scena all’auditorium del liceo Classico ‘Mario Pagano’ lo spettacolo teatrale dal titolo “La Dodda de Crestenella”,  interamente recitato in dialetto campobassano e con la regia di Paola Mariano.

“Sono davvero molto soddisfatto – le parole del presidente dell’associazione Michele Falcione – perché è una iniziativa innovativa che ci rende orgogliosi di poter essere protagonisti con i nostri artisti che, in modo gratuito, si esibiranno con l’immancabile impegno e abnegazione per raggiungere la meta prefissata in favore di un reparto, come quello di Neonatologia dell’ospedale Cardarelli, di fondamentale importanza per i servizi offerti. Un sentito ringraziamento oltre che all’intera compagnia teatrale e a tutti i miei collaboratori, vorrei rivolgerlo agli altri partner che hanno permesso la realizzazione di questo spettacolo: il Comune di Campobasso – Assessorato alla Cultura – , l’E.N.Te.l (Ente Nazionale Tempo Libero ) settore Turismo e Cultura -Delegazione Molise -, il Musec (Museo dei Costumi del Molise), l’Anmic (Associazione Nazionale Mutilati ed invalidi Civili) Molise e le tante persone, che a vario titolo, ci hanno sostenuto in questa nuova iniziativa”.

Tagliandi di ingresso disponibili presso l’Anmic in via Mazzini, 73 a Campobasso giovedì 21 marzo e venerdi 22 dalle ore 16 alle ore 18.