Bullismo e cyberbullismo, sabato formativo con il Centro di Aiuto alla Famiglia foto

Un’occasione per conoscere più da vicino le dinamiche di un fenomeno complesso che coinvolge sempre più le nuove generazioni. Ruoli e funzioni delle famiglie, il contributo di professionisti, una rete sociale che abbraccia il territorio. Sono tanti gli aspetti che riguardano il delicato tema del bullismo e del cyberbullismo.

Nell’ambito del percorso sulla genitorialità promosso dal Centro di Aiuto alla Famiglia ‘Amoris Laetitia’ della Diocesi di Termoli-Larino, la scuola Principe di Piemonte di Termoli ha accolto l’iniziativa dedicata proprio a tante mamme e papà ma anche a tutti coloro che sono interessati ad approfondire rischi, problematiche e strategie di contrasto in un contesto sociale dominato sempre più dalle tecnologie, dai social network e da relazioni virtuali ma non per questo sicure.

Teoria, pratica, sinergia tra gli attori coinvolti e il Centro vuole fare la propria parte in un discorso più ampio di rete territoriale offrendo una concreta opportunità di formazione e la possibilità di porre domande, analizzare eventuali esperienze e individuare strategie efficaci, migliorando anche la consapevolezza di tutti aiutando le vittime, prevenendo disagi e favorendo atteggiamenti prosociali finalizzati al benessere dei bambini e dei ragazzi.

L’incontro è stato tenuto dalla dottoressa Marina Piccolo, psicologa e docente dell’Università Salesiana di Massa. Per tutte le informazioni sulle iniziative del Centro e i servizi offerti è possibile contattare il numero 3476334582, consultare il sito www.centroaiutoallafamiglia.it o la pagina Facebook.