Bimbi in maschera, coriandoli e allegria: tra le vie del Cep la sfilata di Carnevale della scuola Montini fotogallery

La manifestazione ha coinvolto gli alunni delle scuole dell'Infanzia Cep Nord e Cep Sud, 'Giovanni Paolo II' dell' Istituto comprensivo Leopoldo Montini.

“Carnevale, Carnevale/ è una festa niente male:/ tutti allegri, tutti gai/ senza più fastidi e guai!”. 

Strade del quartiere Cep di Campobasso allietate ieri mattina (28 febbraio), nel giorno di giovedì grasso, dalla gioiosa sfilata in maschera degli alunni delle scuole dell’Infanzia Cep Nord e Cep Sud, ‘Giovanni Paolo II’ dell’ Istituto comprensivo Leopoldo Montini.

I bambini, accompagnati dalle insegnati e da alcuni genitori, hanno allegramente seguito un fantoccio raffigurante il dannunziano “Carnevale vecchio e pazzo”.

Il corteo, tra ‘frizzi e lazzi’, ha attraversato le solitamente silenti strade cittadine, lasciando dietro di sé una scia di coriandoli, stelle filanti e canzoni, ma soprattutto di infinita gioia di vivere. Il passaggio in via Scarano, davanti all’oramai deserto edificio, che ha per decenni ospitato le classi della scuola Montini, destinato a ‘demolizione e ricostruzione’, ha inoltre lanciato un messaggio di speranza verso un futuro che garantirà scuole sicure alle nuove generazioni, linfa vitale per un quartiere, per una città desiderosa di riscatto.

Tutti in maschera contenti/ con costumi appariscenti/ a scordarsi ogni pensiero/ di un futuro troppo nero.

La prima sfilata carnevalesca dei bimbi del Cep ha resuscitato l’oramai obliata tradizione dei festeggiamenti legati al Carnevale. I piccoli si sono divertiti a scegliere i travestimenti, dai costumi tradizionali a quelli avveniristici di ultima generazione, coinvolgendo nella loro euforia anche molti adulti, i quali non hanno disdegnato di indossare colorate e sgargianti “mise”.

L’evento si è concluso nell’area antistante alla sede della scuola primaria “Giovanni Paolo II” con l’immancabile girotondo in cui è stata festosamente coinvolta dai “sui bambini” anche la Dirigente Scolastica Agata Antonelli: “Cancelliam le facce tristi:/ urge essere ottimisti!/ Ecco qui quel che ci vuole:/ Carnevale, Carnevale!”, come recita la filastrocca “Carnevale, Carnevale” di Jolanda Restano.

 

Pg

Più informazioni su