Unimol asso piglia tutto: l’università capofila del progetto europeo Cudimha

Unimol ed internazionalizzazione vanno a braccetto: l’università del Molise si è aggiudicata un’altra medaglia importante nel campo dell’alta  formazione universitaria sui temi dell’archeologia e delle scienze umane. Si tratta del progetto Cidumha, Curriculum Development: An Innovative Master in History and Archaeology, del quale la sede universitaria molisana risulta capofila.

Si tratta di una grossa opportunità che consentirà al Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione, guidato dalla professoressa Giuliana Fiorentino, di coordinare il progetto assieme ad altri otto paesi dell’Europa e dell’Africa. Finanziato dal programma europeo per la mobilità e le buone pratiche Erasmus+ Ka2 Cooperation for Innovation and the Exchange of Good Practices – Capacity Building, ha come obiettivo l’organizzazione e l’accreditamento di un master internazionale in Storia ed Archeologia per la comunicazione e valorizzazione del patrimonio culturale in un’ottica di modernizzazione e internazionalizzazione del sistema universitario tunisino in un quadro europeo.

Per questo la delegazione Unimol, guidata dalla professoressa Fiorentino, si è recata nell’universita di Monastir in Tunisia dal 5 al 7 febbraio scorso: i molisani sono stati protagonisti di un kick-off meeting che è stato il preludio per avviare il coordinamento delle azioni tecnico-scientifiche e di gestione amministrativo-finanziaria del progetto.