Si aggiravano tra le abitazioni degli anziani, quattro pregiudicati ‘pizzicati’ dai Carabinieri

Si aggiravano, con fare sospetto, nel centro abitato di San Martino in Pensilis dove la loro presenza aveva destato qualche preoccupazione, soprattutto fra gli anziani che li vedevano girovagare attorno alle loro abitazioni. Quattro persone, tre uomini ed una donna, tutti fra i 22 ed i 30 anni, sono stati fermati dai Carabinieri della Compagnia di Larino.

La banda, di origine rumena ma residente a Foggia, è stata accompagnata dagli uomini del 112 nella stazione di San Martino dove sono stati esaminati. A seguito dei controlli è risultato che la loro fedina penale era già stata macchiata da alcuni reati: i quattro avevano già messo a segno diversi colpi contro il patrimonio, nello specifico alcune truffe ai danni degli anziani. Non potendo escludere la loro volontà di compiere azioni simili, sono stati emessi quattro fogli di via obbligatori, uno per ognuno di loro, consistente nel rimpatrio con divieto di ritorno in quel centro abitato.

Le azioni di controllo del territorio, al fine di prevenire furti in abitazioni, truffe, e altri reati predatori, continuano a ritmo serrato su tutto il territorio molisano a firma della compagnia dei Carabinieri. Proprio gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile sono stati impegnati, negli ultimi giorni, nel pattugliamento di numerose zone del Molise, organizzando posti di blocco nei punti più sensibili. Sono centinaia le vetture fermate e le persone identificate: in casi sospetti gli uomini del 112 hanno provveduto a perquisire i mezzi alla ricerca di armi, droga o refurtiva.