Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sciatore sbruffone fa il fuoripista e ruba i guanti della polizia

Il 39enne originario di Bari era in vacanza a Campitello Matese. E' stato multato per il mancato rispetto delle norme durante l'attività sportiva e denunciato anche per furto e resistenza a pubblico ufficiale

Incurante di ogni regola, a costo di mettere a rischio la sua vita e quella degli altri, uno sciatore poco incline al rispetto delle norme e in preda ad un delirio di onnipotenza sulle piste di Campitello si è cimentato in discese durante le quali più volte ha invaso le aree di gara per il campionato nazionale “Criterium Interappenninico”, per il cui svolgimento è stata interdetta al pubblico la pista denominata “Del Caprio”.

Ma oltre a questo, motivo per cui ha ricevuto una sanzione, la polizia del posto fisso ha denunciato il 49enne originario della provincia di Bari, per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Il cinque febbraio scorso durante lo svolgimento del Criterium, l’uomo con la sua tavola da snowboard ha invaso come aveva già fatto il giorno prima la pista “Del Caprio”, creando pericolo per sé e per i concorrenti alla gara.

Nel pomeriggio del medesimo giorno, si è lanciato per la terza volta sulla pista chiusa, rischiando di andare a schiantarsi sui mezzi battipista che in quel momento stavano preparando il manto nevoso per il giorno seguente.

Convocato all’interno degli uffici di Polizia, è stato redarguito a tenere un comportamento più consono e rispettoso delle regole.

All’uscita dell’uomo, tuttavia, uno degli operatori si è accorto  della sparizione di un paio di guanti in dotazione al personale di Polizia, custoditi nell’ufficio. Temendo che il responsabile potesse essere proprio il 49enne, gli operatori lo hanno raggiunto, rinvenendo i guanti  all’interno del bagagliaio della sua auto, nascosti sotto la tavola da snowboard.

Invitato nuovamente negli uffici del posto fisso, l’uomo ha opposto un’energica resistenza, scagliandosi contro gli  agenti. Ne è nata una colluttazione a seguito della quale gli operatori  di Polizia sono ricorsi alle cure dei sanitari, riportando alcuni giorni di prognosi. Il 49enne, invece, ha rifiutato le cure del personale del Centro medico della stazione sciistica, intervenuto sul posto.

Gli accertamenti esperiti consentivano di appurare che l’uomo, non nuovo a simili comportamenti, annoverava tra i vari precedenti di polizia, un arresto e una condanna per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale.